Non accettare la concessione del prestito - si tratta sicuramente di phishing

Per garantire il prestito basterà comunicare i dati della propria carta di credito. Per ricevere i soldi, sarà sufficiente trasmettere gli estremi identificativi del proprio conto corrente, magari dopo aver effettuato un piccolo bonifico (giusto per le spese) su un "off shore" del Benin.

Classico, neanche ben confezionato, Phishing, con un pizzico di Truffa q.b.. Di gente disposta a credere in "Cristo morto di freddo" pullula la rete. Prima o poi il nostro Pavel troverà chi abbocca ...

Questo se si è fortunati. Se invece va mediamente male, il prestito arriva sul serio. Ma potrebbe non bastare a pagare un avvocato per difendersi dall'accusa di riciclaggio di denaro proveniente da attività criminose di qualche banda dell'est.

Se poi si è nati proprio sfigati oltre all'accusa di riciclaggio di denaro sporco, ci si becca pure quella di associazione a delinquere.

Tralasciamo di raccontare cosa accade nell'eventualità in cui non si rimborsino puntualmente tutte le rate. Un bel giorno si apre la porta e ci si trova di fronte un trio di avanzi da galera come questi.

26 ottobre 2012 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca