Prestiti a parenti o amici » Un'utile guida su come comportarsi per evitare spiacevoli disguidi

Dispensare prestiti ad amici e/o parenti, a volte, può essere rischioso, poiché, si rischia, infatti, di non avere indietro restituito il compenso: ecco, dunque, un'utile guida su come agire per evitare spiacevoli disguidi.

Nella fattispecie in cui si intenda effettuare prestiti ad amici o parenti bisogna evitare, comunque, di correre alcuni rischi.

E' molto difficile, infatti, dire di no a un parente o un amico che ti chiede dei soldi in prestito, ma è altrettanto difficile recuperarli se poi questo si defila non restituendo il compenso.

E' una vecchia credenza popolare quella secondo cui quando si prestano soldi a un amico, si perdono sia i soldi, sia l'amico.

Ma, se contro la prima evenienza la normativa nulla può, per evitare invece di rinunciare al denaro esistono svariate soluzioni.

Comunque, è buona norma limitarsi a prestare garanzia per facilitare l'erogazione del prestito attraverso i consueti canali (banche e finanziarie): in tal modo si risponde al dovere morale imposto dal rapporto di amicizia, si evita il coinvolgimento in attività che ci sono poco congeniali e si conserva la possibilità di rivalsa per l'importo che si è chiamati a rimborsare a fronte di un eventuale inadempimento dell'amico debitore.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su prestiti a parenti o amici » un'utile guida su come comportarsi per evitare spiacevoli disguidi. Clicca qui.

Stai leggendo Prestiti a parenti o amici » Un'utile guida su come comportarsi per evitare spiacevoli disguidi Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 11 ottobre 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 23 luglio 2017 Classificato nella categoria contratti di prestito e di garanzia Inserito nella sezione contratti di prestito - microcredito usura e sovraindebitamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca