Prescrizione di un libretto bancario dormiente al portatore

Libretto bancario dormiente e prescrizione per il prelievo delle disponibilità giacenti

Mio nonno (deceduto) aprì nel 1952 a Voghera un libretto bancario al portatore presso il Credito Italiano (oggi parte di Unicredit), a nome di mio padre e di mia zia, di quattromila lire. Nel libretto non sono presenti movimenti di nessun tipo, solo il versamento iniziale.

Ho controllato il sito dell'Unicredit sui conti dormienti. Ho scaricato TUTTI i PDF disponibili nel sito ed ho cercato il numero del libretto, per vedere se risulta tra quelli estinti.

Non l'ho trovato - o meglio, ho trovato un libretto con lo stesso numero di quello in mio possesso, ma risulta aperto in un'altra città in un'altra regione, quindi non credo sia il mio.

Ci sono gli estremi per chiedere alla banca la somma con gli interessi maturati? So che suona un po' utopistico, ma ho trovato articoli di stampa che parlano di situazioni simili.

A quanto pare non sono l'unico.

Prescrizione per riscossione libretto al portatore del nonno deceduto

Dopo dieci anni in cui non si esige il credito, c'è la prescrizione. La prescrizione vale per tutti i debitori, sia quando essi siano i clienti delle banche, sia quando il debitore sia la banca stessa.

La pubblicità che in alcune occasioni viene data ai tesori ritrovati,  serve solo ad alcune categorie di avvocati (e molte associazioni di consumatori sono fatte proprio da  avvocati).

Peccato proprio che gli  avvocati abbiano spinto  l'attuale governo (governo che osa anche definirsi liberale) ad  eliminare   la liberalità rappresentata del patto di quota lite, introdotto dal bistrattato Bersani (a cui pure si devono la portabilità dei mutui, l'automatica disdetta annuale dell'assicurazione auto ecc...).

Le dico questo perchè sarebbe stato interessante vedere se gli stessi avvocati che oggi promuovono le class action per il recupero delle somme depositate sui  libretti ritrovati dopo più di dieci anni, avessero accettato di portare avanti liti temerarie come quella che oggi propongono  sulle basi di un patto di "quota lite". Io dico di no.

30 ottobre 2012 · Andrea Ricciardi


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Prescrizione del diritto agli interessi maturati su un libretto di risparmio antico
Il comportamento del depositante che, pur non compiendo ulteriori operazioni di deposito sul libretto di risparmio, non richiede la restituzione, non può essere di per se stesso interpretato come indicativo di un disinteresse a far valere il suo diritto di credito, configurante inerzia (all'esercizio del diritto medesimo) cui si ricollega ...
Prescrizione dei libretti di risparmio - anche per quelli antichi deve essere restituita la somma che vi fu depositata
La prescrizione del diritto incorporato nei libretti di deposito (anche indicati come libretti di risparmio) si contrappongono opposti orientamenti, ben sintetizzati. Secondo un primo orientamento, oggi superato ma a lungo seguito dai giudici di legittimità il termine prescrizionale decorrerebbe dal giorno della costituzione del rapporto o dell'ultima operazione di prelevamento ...
Prescrizione decennale dei contratti di mutuo e di conto corrente bancario – decorrenza
"Il momento iniziale del termine prescrizionale decennale per il reclamo delle somme indebitamente trattenute dalla banca a titolo di interessi su un'apertura di credito in conto corrente (nella specie: perché calcolati in misura superiore a quella legale senza pattuizione scritta), decorre dalla chiusura definitiva del rapporto, trattandosi di un contratto ...
Furto di un libretto di risparmio nominativo - la banca è obbligata ad accertare la rispondenza della firma di chi effettua il prelievo
Quando il libretto di risparmio è nominativo e non al portatore, la banca depositaria è obbligata ad accertare la legittimazione del soggetto che effettua l'operazione di prelievo; non è sufficiente a tal fine la circostanza di aver identificato il soggetto che ha effettuato l'operazione a mezzo della patente di guida, ...
La data di decorrenza dalla prescrizione fa riferimento alla scadenza dell'ultima rata del mutuo
In caso di omesso pagamento del mutuo la prescrizione è decennale. Inoltre la giurisprudenza configura per il mutuo una unica obbligazione restitutoria, con la conseguenza che la prescrizione comincia a decorrere dalla scadenza dell'ultima rata. Pertanto, la data di decorrenza dalla prescrizione deve essere individuata con riferimento alla scadenza dell'ultima ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su prescrizione di un libretto bancario dormiente al portatore. Clicca qui.

Stai leggendo Prescrizione di un libretto bancario dormiente al portatore Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 30 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca