Indice del post prescrizione e decadenza di tributi statali e locali » tips and tricks

Riscossione dei tributi mediante formazione dei ruoli, tramite accertamento immediatamente esecutivo e con ingiunzione fiscale

In questo articolo tenteremo di generalizzare e semplificare i concetti di decadenza e prescrizione in ambito tributario (imposte e tasse) laddove, naturalmente, il creditore è la Pubblica Amministrazione (centrale, regionale o locale) cui è riservata l'attività di accertamento. Per rendere più chiari gli aspetti del problema conviene innanzitutto distinguere fra tre differenti tipologie di procedure di riscossione del credito tributario: la riscossione mediante ruoli, quella che prevede l'accertamento immediatamente esecutivo (Agenzia delle entrate a partire dal 1° ottobre 2011, relativamente ai periodi d’imposta in corso alla data del 31 dicembre 2007 e successivi) ed infine la riscossione attraverso l'ingiunzione [ ... leggi tutto » ]

Decadenza dal potere di accertamento dei tributi locali nella procedura di riscossione mediante ruoli (con cartella esattoriale)

Nella procedura di riscossione mediante ruoli la Pubblica Amministrazione si occupa di accertare il credito, mentre il compito di formare e notificare al debitore il titolo esecutivo (la cartella esattoriale o di pagamento) è svolto dal concessionario della riscossione (o agente della riscossione). Le somme che risultano dovute a seguito dei controlli, di qualsiasi tipo, e degli accertamenti effettuati dalla Pubblica Amministrazione vengono iscritte a ruolo: il ruolo non è altro che un elenco contenente i dati anagrafici e fiscali dei debitori e le somme da essi dovute. Il ruolo viene poi trasmesso (reso esecutivo) al concessionario della riscossione [ ... leggi tutto » ]

Decadenza dal potere di accertamento per IRPEF IRAP ed IVA (Agenzia delle entrate) nella procedura di riscossione mediante avviso immediatamente esecutivo

Come abbiamo già accennato, l'avviso di accertamento immediatamente esecutivo (articolo 29 decreto legge 78/2010) viene notificato dall'Agenzia delle entrate (a decorrere dal 1° Ottobre 2011) per la riscossione di IRPEF, IRES, IRAP ed IVA in riferimento a periodi di imposta successivi al 2006 (e dunque, a partire dalle dichiarazioni successive al 2007). La procedura di riscossione mediante accertamento immediatamente esecutivo salta la fase di iscrizione a ruolo che deve essere svolta dall'Agenzia delle entrate ed i tempi necessari per l'emissione e la notifica della cartella esattoriale a cura dell'agente della riscossione. Peculiarità dell'avviso di un avviso di accertamento immediatamente [ ... leggi tutto » ]

Decadenza dal potere di accertamento dei tributi locali nella procedura di riscossione mediante ingiunzione fiscale

I comuni, per la riscossione dei propri tributi (nonché delle sanzioni amministrative), possono operare direttamente o tramite società interamente controllate, emettendo un'ingiunzione di pagamento (l'ingiunzione fiscale, appunto) a cui possono seguire le azioni esecutive in caso di inadempimento del debitore. Per i tributi locali (ICI, IMU, TARSU, TIA, TASI, TARES, ecc.), e per le sanzioni amministrative per violazioni del CdS quindi, l'ente locale non è obbligato a seguire la procedura di riscossione tramite iscrizione a ruolo e successiva notifica al debitore della cartella esattoriale ad opera di un concessionario locale della riscossione. La procedura di ingiunzione fiscale presenta (per [ ... leggi tutto » ]

Prescrizione del credito tributario portato da titolo esecutivo

Per titolo esecutivo intendiamo sia l'accertamento immediatamente esecutivo, che la cartella esattoriale o di pagamento, o, ancora, l'ingiunzione fiscale. In pratica i termini di prescrizione del titolo esecutivo sono indipendenti dalla procedura seguita per la riscossione del credito tributario, ma dipendono specificamente dalla natura del credito stesso. I termini di prescrizione del diritto ad esigere il credito formatosi con il titolo esecutivo (la cartella di pagamento o esattoriale, l'accertamento immediatamente esecutivo, l'ingiunzione fiscale) si riferiscono alla durata e alla decorrenza del periodo temporale entro il quale la Pubblica Amministrazione conserva il diritto ad esigere il credito (accertato e) cristallizzato [ ... leggi tutto » ]

13 gennaio 2017 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La prescrizione della cartella esattoriale resta triennale per la tassa automobilistica e quinquennale per i tributi locali e i contributi previdenziali
I contributi o premi dovuti agli enti pubblici previdenziali non versati dal debitore sono iscritti in ruoli resi esecutivi, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre dell'anno successivo al termine fissato per il versamento. In caso di denuncia o comunicazione tardiva o di riconoscimento del debito, tale termine decorre ...
Prescrizione e decadenza dei tributi locali - sanzioni ed interessi
La finanziaria 2007 (legge 296/06, articolo 1 commi dal 161 al 167) ha modificato tutte le norme relative alla prescrizione e alla decadenza della riscossione dei tributi locali (l'Ici, la Tarsu, la Tosap, etc.),  più precisamente le regole relative all'accertamento, alla riscossione coattiva e alla decadenza dei relativi termini, termini ...
Prescrizione della tassa automobilistica (bollo auto)
L'azione dell'Amministrazione finanziaria per il recupero delle tasse dovute per effetto dell'iscrizione di veicoli nei pubblici registri (tassa automobilistica o bollo auto) si prescrive con il decorso del terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento. Nello stesso termine si prescrive il diritto del contribuente al ...
Prescrizione e decadenza dei tributi locali
La decadenza e la prescrizione dei tributi locali sono regolate dalla legge 296/2006 (legge finanziaria 2007) ed in particolare dai commi che vanno dal 161 al 170 dell'articolo 1. Gli enti locali, relativamente ai tributi di propria competenza, procedono alla rettifica delle dichiarazioni incomplete o infedeli o dei parziali o ...
Prescrizione e decadenza della notifica di atti originati da omesso o insufficiente pagamento di imposte tasse e contributi
Ci occuperemo esclusivamente di crediti vantati dalla Pubblica Amministrazione (PA) in cui la pretesa del credito può essere originata: dal controllo di una dichiarazione presentata dal debitore o dal controllo dei dati direttamente disponibili alla PA creditrice (controllo automatico); dal controllo incrociato della dichiarazione presentata dal debitore con la dichiarazione ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post prescrizione e decadenza di tributi statali e locali » tips and tricks. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Prescrizione e decadenza di tributi statali e locali » Tips and tricks Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 13 gennaio 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 10 aprile 2018 Classificato nella categoria bollo auto prescrizione e decadenza Inserito nella sezione prescrizione dei debiti.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca