Prescrizione della cartella esattoriale – come verificarla

Mi è stata notificata una cartella esattoriale per tributi anni 2002-2003 ruolo 2008, vorrei sapere come posso fare a capire se sono andate in prescrizione, leggendo alcune precedenti domande di altre persone ho dedotto che comunque vanno in prescrizione se non vengono reclamati i pagamenti. e se eventualmente è avvenuta la prescrizione un aiuto a come scrivere una lettera all’ente emittente-comune.

Spero possiate aiutarmi e vi ringrazio in anticipo.

Lei deve recarsi negli uffici dell’ente impositore (che è indicato nella cartella esattoriale – bisogna andare di persona, se manda un modulo per posta non le rispondono).

In altre parole lei deve rivolgersi non ad Equitalia, ma a chi a suo tempo le richiese i tributi.

Agli impiegati dell’ente impositore deve pretendere copia delle relate di notifica delle richieste di pagamento a lei inviate in relazione agli atti indicati in cartella (è un suo diritto sancito dalla legge 241/90 sulla trasparenza dei procedimenti della Pubblica Amministrazione).

Deve solo presentare una domandina, sul posto, per accedere agli atti che la riguardano.

In pratica, chiederà di sapere quando, dove e a chi inviarono le richieste di pagamento. Con questi documenti si siede a tavolino e verifica se sono scaduti i termini di legge – previsti per ogni singola pretesa debitoria – nell’intervallo temporale che va dalla data di notifica dell’avviso di pagamento dell’ente creditore a quella di notifica della cartella esattoriale.

In caso affermativo il debito che sottende la cartella esattoriale è prescritto e la cartella è nulla.

Oppure, se non vi sono notifiche degli avvisi di pagamento o se gli atti risultano inviati ad altri o ad indirizzi sbagliati, oppure sono presenti altri vizi di notifica,  la cartella esattoriale è nulla per difetto di notifica.

Appurato (lo spero per lei) che la cartella esattoriale è nulla o prescritta, lei deve rivolgersi ad un commercialista o similia per presentare ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale competente, entro 60 giorni dalla data in cui le è stata notificata la cartella esattoriale.

Perchè la nullità o prescrizione della cartella esattoriale deve essere, comunque, sancita da un giudice tributario.

Per fare una domanda agli esperti vai al forum

7 Settembre 2013 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Cartella esattoriale originata da multa » La prescrizione è di 5 anni
La cartella esattoriale originata da una multa per trasgressione al codice della strada è prescrivile entro cinque anni e non in dieci. La cartella, infatti, ha il ruolo di mettere in mora il debitore e interrompere la prescrizione, vale cioè come un mero atto di precetto ed è assimilabile ad un'ingiunzione di pagamento ma non certo ad un atto giudiziario, con la conseguenza che non può trovare applicazione il termine di prescrizione decennale previsto dall'articolo 2953 del codice civile Si sottolinea, inoltre, che il termine quinquennale di prescrizione della cartella esattoriale decorre dal giorno della sua notifica. In caso di ...

Prescrizione quinquennale e prescrizione decennale della cartella esattoriale
Per la cartella esattoriale può intervenire una prescrizione quinquennale (prescrizione breve) ed una decennale (prescrizione lunga). La Corte di Cassazione ha avuto modo di rilevare che la cartella di pagamento è un atto amministrativo che risulta privo dell'attitudine a modificare il termine di prescrizione  con la conseguenza che il precedente termine prescrizionale di cinque anni ricomincia nuovamente a decorrere dalla notifica della cartella (sentenza della Corte di Cassazione numero 12263 del 25/05/2007). Una eccezione è però rappresentata dalla cartella esattoriale emessa per la riscossione dei crediti  erariali. Secondo la Cassazione, infatti, i crediti erariali non possono considerarsi “prestazioni periodiche”, in ...

Notifica della cartella esattoriale – termini di decadenza e di prescrizione
I termini di decadenza e prescrizione variano a seconda del tipo di credito preteso nella cartella esattoriale La cartella esattoriale deve essere notificata entro termini ben precisi. Questi termini si distinguono in termini di decadenza e termini di prescrizione. I termini di decadenza, ove non rispettati, comportano la perdita della possibilità di esercitare un determinato potere. Ad esempio, nel caso della cartella esattoriale notificata oltre il termine di decadenza, l'ente creditore perde il potere di procedere alla riscossione tramite ruolo. Resta salvo, tuttavia, il credito preteso, che potrebbe essere recuperato mediante le procedure ordinarie previste dal codice di procedura civile, quali ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su prescrizione della cartella esattoriale – come verificarla. Clicca qui.

Stai leggendo Prescrizione della cartella esattoriale – come verificarla Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 7 Settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 27 Settembre 2017 Classificato nella categoria cartella esattoriale - prescrizione e decadenza Inserito nella sezione prescrizione dei debiti

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • Anonimo 8 Marzo 2019 at 19:18

    salve a tutti,alla mia compagna e’ arrivata una cartella esattoriale, da riscossione sicilia, con data di notifica 19/12/2013 in merito a dei verbali…premetto che con certezza li avevo pagati tranne uno…ma non dovrebbero essere prescritti?…. e poi sapevo che fino a 1000 euro le cartelle venivano annullate…come devo comportarmi?…grazie mille

    • Ludmilla Karadzic 8 Marzo 2019 at 19:49

      Conviene recarsi agli sportelli di Riscossione Sicilia e chiedere spiegazioni sia in ordine alla mancata cancellazione della cartella esattoriale sia per quel che riguarda la probabile prescrizione della pretesa.