ATTO INTERRUTTIVO PER LA PRESCRIZIONE DEI CONTRIBUTI INPS EFFETTUATO prima del 18.8.1995

  • recuperabilità dei contributi maturati nei 13 anni precedenti:10 più il periodo di sospensione triennale stabilito dalla legge 638/1983 (3 anni, 8 mesi e 1 giorno per i lavoratori dipendenti; 3 anni e 6 mesi per gli artigiani e i commercianti. Circ. numero 51033 R.C.V. del 6 marzo 1985 numero 58);
  • necessità di effettuare entro i successivi 10 anni un ulteriore atto interruttivo;
  • l'ulteriore atto interruttivo interrompe la prescrizione per 5 anni.
condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • Rosaria Proietti 28 aprile 2012 at 11:57

    Il termine prescrizionale, in materia di contributi dovuti dagli artigiani, dai commercianti e dai lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata (professionisti non iscritti ad altre casse) decorre dal giorno in cui i contributi in argomento dovevano essere corrisposti secondo la normativa vigente e, quindi, dal giorno in cui doveva (o meglio, dall’ultimo giorno in cui poteva) essere versato il saldo risultante dalla dichiarazione dei redditi dell’anno di riferimento.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca