Prescrizione bollo auto dopo notifica accertamento e cartella

Bollo auto relativo al 2005 e prescrizione

Vorrei sapere se il bollo auto relativo all'anno 2005, per cui è stato notificato atto di accertamento il 20 ottobre 2008 e cartella esattoriale di Equitalia il 9 gennaio 2012 con ruolo reso esecutivo il 31 ottobre 2011, è caduto in prescrizione.

Cartella esattoriale originata da insufficiente o omesso versamento della tassa automobilistica - Prescrizione

In tema di bollo auto, il relativo procedimento di riscossione (formazione e notifica della cartella di pagamento) è regolato dall'articolo 163, primo comma, della Legge numero 296/2006 (Legge finanziaria per il 2007).

Secondo tale norma, il titolo esecutivo (ossia la cartella di pagamento o l'ingiunzione fiscale) deve essere notificato al contribuente, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello in cui l'accertamento è divenuto definitivo, trattandosi di un tributo locale.

Quindi per evitare la prescrizione, la cartella esattoriale avrebbe dovuto essere notificata entro il 31 dicembre 2011. Così presumibilmente è stato, dal momento che la data da prendere in considerazione è quella di consegna alle poste del plico contenente la cartella esattoriale (e non quella in cui le è stato notificato l'atto).

17 ottobre 2012 · Ornella De Bellis


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Bollo auto - il termine di decadenza per la notifica della cartella esattoriale è triennale
In materia di bollo auto (tassa automobilistica), la cartella esattoriale deve essere notificata al contribuente, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello in cui l'accertamento è divenuto definitivo. In tema di bollo auto, il relativo procedimento di riscossione (formazione e notifica della cartella ...
Prescrizione e decadenza delle pretese su IRPEF, bollo auto, TARSU, imposta di registro di successione e di donazione
Il concessionario notifica la cartella esattoriale, entro l'ultimo giorno del quarto mese successivo a quello di consegna del ruolo, al debitore iscritto a ruolo o al coobbligato nei confronti dei quali procede, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre: del terzo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione, ...
Bollo auto – la prescrizione è triennale
Il bollo auto si prescrive nel termine di tre anni sia per l'attività di accertamento che per quella di riscossione. Ciò è quanto emerge da alcune sentenze della Commissione Tributaria Provinciale di Taranto e della Commissione Tributaria Regionale del Lazio (sent. della Ctp di Taranto numero 44 del 27/03/07 e ...
Prescrizione della tassa automobilistica (bollo auto)
L'azione dell'Amministrazione finanziaria per il recupero delle tasse dovute per effetto dell'iscrizione di veicoli nei pubblici registri (tassa automobilistica o bollo auto) si prescrive con il decorso del terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento. Nello stesso termine si prescrive il diritto del contribuente al ...
Bollo Auto – il termine di prescrizione è triennale
Termine di prescrizione bollo auto - l'accertamento del mancato pagamento bollo auto è possibile entro la fine del terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento - considerando l'anno di competenza, la prescrizione è di quattro anni In tema di bollo auto, “l'azione dell'Amministrazione finanziaria per ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su prescrizione bollo auto dopo notifica accertamento e cartella. Clicca qui.

Stai leggendo Prescrizione bollo auto dopo notifica accertamento e cartella Autore Ornella De Bellis Articolo pubblicato il giorno 17 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria cartelle esattoriali - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • fania 14 marzo 2015 at 12:10

    Grazie per la risposta, ma volevo anche un chiarimento sulla dicitura “reso Esecutivo ” apposto nella cartella esattoriale e se le notifiche da prendere in considerazione sono solo quelle indicate nella cartella…grazie sempre

    • Annapaola Ferri 14 marzo 2015 at 12:42

      Difficile seguirla fra forum e blog. Comunque.

      La data di esecutività del ruolo si riferisce al momento in cui il creditore decide di passare all’azione esecutiva, affidando la riscossione coattiva del credito ad Equitalia.

      Una volta notificato l’avviso di accertamento (nel suo caso mi sembra nel 2010) la cartella esattoriale deve seguire entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello in cui l’avviso è stato notificato (quindi entro il 31 dicembre 2013).

      Ora delle due, l’una: o la Regione ha consegnato in ritardo la pratica ad Equitalia, o Equitalia ha perso tempo nel notificarle la cartella esattoriale. A meno che, anche la regione ove lei risiede, come il Piemonte, non abbia deciso di prolungare di un biennio (quindi a 5 anni) il termine di decadenza del potere di riscuotere la Tassa Automobilistica (cosa, peraltro, illegittima).

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca