Precetto ed azione di esecuzione forzata

Il decreto ingiuntivo, così come la cartella esattoriale, l’assegno o la cambiale, sono titoli esecutivi.

Prima di passare all’azione di esecuzione forzata al debitore deve essere notificato il titolo in forma esecutiva (tramite ufficiale giudiziario, tipicamente) ed il precetto.

A partire dalla notifica del precetto il debitore ha 10 giorni di tempo per assolvere i suoi obblighi.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda accedi ai forum.

18 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Argomenti correlati: 

Approfondimenti

Pignoramento » Il precetto non deve essere rinnovato per più procedure di esecuzione forzata
Qualora fosse in atto più di un pignoramento, il creditore può utilizzare lo stesso precetto fino a che ha ottenuto il risanamento del debito: se non sono scaduti i 90 giorni, infatti, il precetto in rinnovazione è un atto che non ha alcuna utilità. Come chiarito in diversi interventi sul blog, l'atto di precetto è un documento che il creditore deve notificare al debitore prima di iniziare una procedura di esecuzione forzata, come ad esempio, un pignoramento. Qualora il creditore intenda, pertanto, procedere ad un pignoramento mobiliare, immobiliare, o effettuare un pignoramento presso terzi, deve sempre provvedere prima a far ...

Atto di precetto con esecuzione forzata
Ho 32 anni, un'attività commerciale e un debito con un azienda, per una fornitura del valore di circa 15 mila euro. Purtroppo, nonostante io abbia cercato di sdebitarmi offrendo un pagamento dilazionato di circa 400-500 euro mensili, non è stata accettata questa forma di pagamento. Ho ricevuto un atto di precetto nel quale c'è scritto che ho 10 giorni per pagare, 2 giorni fa. Vivo con i miei genitori ed ho paura che possano pignorare i loro mobili. La mia domanda è, se cambiassi residenza durante questi 10 giorni, in un casa arredata non di mia proprietà, rischio lo stesso ...

Efficacia del precetto - pignoramento infruttuoso e spese di esecuzione
Come in molti sanno, il precetto è l'atto a mezzo del quale il creditore manifesta la volontà di procedere ad esecuzione forzata in danno del debitore. L'atto di precetto è, quindi, prodromico all'avvio del procedimento di espropriazione e consiste nell'intimazione rivolta al debitore di adempiere l'obbligo risultante dal titolo esecutivo e nel contestuale avvertimento che, in mancanza di tale adempimento, si procederà ad esecuzione forzata. ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su precetto ed azione di esecuzione forzata. Clicca qui.

Stai leggendo Precetto ed azione di esecuzione forzata Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 12 Dicembre 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)