Possibilità evitare versamento acconto

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Buongiorno, avrei necessità di sapere se sia possibile, e come procedere, per evitare di pagare l’acconto di novembre. Prevedo infatti di non dover pagare nulla per la prossima dichiarazione.

Quest’anno ho dovuto fare il mod. Mini Unico perchè, avendo avuto un periodo di cassa integrazione ho due CUD e ora non ho un sostituto d’imposta. Vorrei evitare anche di pagare l’acconto sull’addizionale IRPEF comunale, ma sulle istruzioni non è chiaro come fare.

Grazie mille

Per stabilire se è dovuto il versamento dell’acconto Irpef per l’anno successivo a quello per il quale si effettua il saldo, occorre controllare il debito che risulta dalla dichiarazione (rigo “differenza”). Se non supera 51,65 euro, non è dovuto acconto; se supera tale importo, occorre versare un acconto pari, attualmente, al 99 per cento del suo ammontare.

11 Agosto 2010 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Omesso versamento ritenuta d'acconto » Datore di lavoro e dipendente responsabili in solido
E' responsabile anche il dipendente nel caso in cui il datore non versi al fisco la ritenuta d'acconto. Il lavoratore e il datore sono responsabili in solido per l'omesso versamento della ritenuta d'acconto. Il rapporto che si costituisce tra il sostituto d'imposta e il sostituito è quello di una obbligazione solidale passiva con il Fisco. Questo l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 19580/14. Per poter comprendere l'importanza della pronuncia, chiariamo, innanzitutto, il significato di ritenuta d'acconto. La ritenuta d'acconto è una trattenuta Irpef (o Ires) che viene effettuata sulle somme di denaro o bonifici che percepiamo dai nostri ...

Acquisto mobili: dopo il versamento dell'acconto, il punto vendita chiude
Ho firmato un contratto per l'acquisto di una camera da letto e pagato un acconto del 30%: la consegna e il saldo erano previsti per il prossimo anno, ma il punto vendita nel frattempo ha chiuso. La scoperta è avvenuta per caso, in quanto nessuno mi ha contattato per avvertirmi. Trattandosi di franchising il mio contratto verrà gestito da un altro punto vendita? O potrò chiedere un rimborso dell'importo versato, non avendo più alcuna fiducia nell'azienda in questione? Per il momento ho contattato l'assistenza post vendita senza ottenere nessuna risposta. ...

Imposta e acconto IRPEF 2020 prima rata - La scadenza per il pagamento resta fissata al 30 giugno nonostante l'emergenza sanitaria da Coronavirus?
Sono un dipendente PA precario, ho sempre preferito il modello unico al 730 ed ora me ne pento: oggi consultando il modello Unico mi accorgo di essere in debito ed in più di dover versare un ACCONTO IRPEF 2020 in 2 rate. Ora considerando che il modello unico può essere inviato anche il 30 settembre quest'anno causa COVID, per quanto riguarda l'acconto IRPEF, vale sempre la scadenza 30 Giugno prima rata e 30 Novembre seconda? ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su possibilità evitare versamento acconto. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)