Polizze assicurative dormienti » Un furto ai danni dei cittadini consumatori

Il tema delle polizze assicurative dormienti, che spiegheremo successivamente, negli ultimi tempi, è stato portato alla luce da diverse associazioni dei consumatori: ma di cosa si tratta, in sostanza? Cerchiamo di scoprirlo nel prosieguo dell'articolo.

E' aperta la caccia alle polizze assicurativa (vita) dormienti.

L'obiettivo, infatti, è quello di far arrivare i soldi nelle tasche dei legittimi beneficiari prima che il loro diritto decada e il denaro finisca nella contabilità speciale dello Stato con possibilità di rimborso solo via Consap.

L'autorità di vigilanza sul mercato assicurativo (IVASS), pertanto, ha promosso un'analisi per capire quante polizze assicurative non riscosse e non prescritte giacciano nei forzieri delle assicurazioni.

Il motivo?

Comprendere se le imprese sono proattive nel rintracciare i beneficiari delle polizze vita prima che i termini del diritto a prestazione siano prescritti in modo che le somme assicurate vadano a chi ne ha effettivamente diritto.

Prima cioè che siano trascorsi i dieci anni dalla prescrizione, il cui decorso scatta alla scadenza della polizza o al momento del “sinistro” per il caso di morte.

Facciamo luce sulla questione nei paragrafi successivi.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su polizze assicurative dormienti » un furto ai danni dei cittadini consumatori. Clicca qui.

Stai leggendo Polizze assicurative dormienti » Un furto ai danni dei cittadini consumatori Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 15 novembre 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 17 dicembre 2017 Classificato nella categoria tutela consumatori - polizze assicurative RC auto, vita, infortuni e danni Inserito nella sezione tutela consumatori.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca