Pignoramento immobiliare e vendita dell'immobile espropriato: il limite è di tre aste a vuoto

Per quanto riguarda il pignoramento immobiliare e la vendita dell'immobile espropriato, il limite è di tre aste a vuoto.

Per quanto riguarda la vendita degli immobili pignorati, d'ora in avanti, se la casa non viene venduta dopo il terzo tentativo di ribasso, la procedura esecutiva si chiude e il bene ritorna nella completa disponibilità del proprietario.

Con la riforma, infatti, nel caso in cui la vendita sia affidata a un commissionario (che è attualmente la regola), il numero complessivo dei tentativi di vendita non può essere superiore a tre, ciascuno con un ribasso di un quarto rispetto al precedente prezzo.

In questo modo diventa assai più facile liberare l'immobile del debitore dal pignoramento e dall'ipoteca.

In ogni caso il giudice, al terzo tentativo di vendita andato deserto e in mancanza di istanze di assegnazione, ha la facoltà di fissare un prezzo base inferiore al precedente fino al limite della metà.

La quarta asta è quindi un'ipotesi del tutto eventuale.

Il nuovo decreto legge prevede l'esecuzione a cura del custode secondo le disposizioni del giudice, anche senza l'osservanza delle formalità previste per l'esecuzione per consegna o rilascio.

Gli interessati all'asta che intendono presentare un'offerta di acquisto avranno il diritto di esaminare i beni in vendita entro sette giorni dalla richiesta.

La richiesta dovrà essere inoltrata attraverso portale delle vendite pubbliche.

Tutta la procedura dovrà durare massimo sei mesi: addio, dunque, ad aste lunghe interminabili decenni.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca