Pignoramento in busta paga e verifica - Può darsi che il pignoramento sia pari ad un quinto al netto degli assegni familiari

Il pignoramento in busta paga deve interessare le sole voci stipendiali: potrebbe adesso opporsi al giudice per le esecuzioni per rimediare all'errore, ma prima sarebbe meglio procedere ad una verifica.

Può essere accaduto che il giudice a cui il suo ex marito si è rivolto abbia, in effetti, disposto il pignoramento del quinto dello stipendio, al netto delle ritenute di legge, degli assegni familiari e di eventuali rimborsi IRPEF.

Il calcolo della cifra pignorata sullo stipendio comprensivo degli importi appena indicati, potrebbe portare a concludere, erroneamente, che si tratti d un pignoramento di un settimo e che il pignoramento incida anche su assegni familiari e rimborsi da 730.

22 ottobre 2012 · Genny Manfredi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca