Quota di pignoramento dello stipendio per non aver pagato una parcella di avvocato

Venendo al suo problema, devo dirle che il datore di lavoro è nel giusto. Egli non può corrisponderle stipendio e TFR prima di conoscere la quota di pignoramento fissata dal giudice. Passerebbe dei guai, essendo il datore di lavoro il "terzo pignorato".

Il trattamento di fine rapporto è sottoposto alla stessa aliquota di pignoramento che il giudice riterrà di applicare. Il 20% è la misura massima, ma in teoria il prelievo forzoso potrebbe riguardare una percentuale minore.

Anche l'indennità di disoccupazione è pignorabile.

30 ottobre 2012 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca