Pignoramento prima casa? » Illegittimo anche per gli espropri precedenti al Decreto del Fare

No al pignoramento della prima casa con effetto retroattivo: la Cassazione estende la tutela anche agli espropri antecedenti al Decreto del Fare.

La norma che impedisce a Equitalia l'espropriazione della prima casa è applicabile a tutti i procedimenti di esecuzione in corso, anche se posti in essere in un momento precedente alla sua emanazione. Ciò nonostante il parere del Mef volgesse in senso espressamente contrario.

Il pignoramento della prima casa, dunque, non può giungere a conclusione, anche se il provvedimento è stato assunto prima dell'avvento della norma che ha introdotto il divieto.

Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 19270/14.

Sappiamo bene che, con l'emanazione del Decreto del fare, veniva stabilito lo stop al pignoramento delle prima casa da parte di Equitalia.

In una direttiva del 1 luglio 2013, tuttavia, l'agente della riscossione rendeva noto che avrebbe chiesto agli organi istituzionali chiarimenti sull'applicazione retroattiva delle nuove disposizioni, ovvero se le stesse riguardassero solo le procedure iniziate dopo l'avvento della norma.

Successivamente, il Ministero dell'Economia e delle Finanze, aveva chiarito che la norma era applicabile solo per i pignoramenti sorti dopo l'emanazione del decreto.

La posizione, grazie alla pronuncia in esame, è stata completamente smentita dalla Corte di cassazione che ha esteso la protezione sulla prima casa a tutti i procedimenti esecutivi in corso.

A parere degli Ermellini, infatti, dal momento che la norma disciplina il processo esecutivo esattoriale immobiliare, e non introduce un'ipotesi di impignorabilità sopravvenuta del suo oggetto, la mancanza di una disposizione transitoria comporta che debba essere applicato il principio per il quale, nel caso di successione di leggi processuali nel tempo, la nuova norma disciplina non solo i processi iniziati successivamente alla sua entrata in vigore, ma anche i singoli atti di processi iniziati prima.

La prima battaglia dei contribuenti condotta e vinta in Parlamento in questa legislatura, dunque, ha avuto una positiva conferma giurisprudenziale.

18 settembre 2014 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignoramento prima casa? » illegittimo anche per gli espropri precedenti al decreto del fare. Clicca qui.

Stai leggendo Pignoramento prima casa? » Illegittimo anche per gli espropri precedenti al Decreto del Fare Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 18 settembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria pignoramento ed espropriazione della casa - procedura esattoriale Inserito nella sezione pignoramento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

  • vitale di bernardo 1 ottobre 2014 at 15:02

    ho una pensione di 1380 euro o una cessione del quinto di 150 euro come prestito. Quanto mi possono togliere ancora sulla mia pensione come pignoramento?

    • Simone di Saintjust 2 ottobre 2014 at 02:47

      Il pignoramento potrà interessare un altro quinto della sua pensione netta.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca