Pignoramento nullo

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Dopo un pignoramento nullo, di una cifra pari a 70.000 euro, in quanto l’ufficiale giudiziario non ha trovato alcun bene da pignorare nella residenza di una signora casalinga, quindi, che non riceve alcun stipendio, come continua la causa con un’impresa? 

Nel momento in cui questa donna trasferisce la propria residenza nella casa di proprietà della figlia, l’ufficiale giudiziario potrebbe pignorare i beni della figlia? 

E se una cosa del genere potrebbe accadere, cosa si può fare per evitarlo?
Grazie

La discussione continua in questo forum.

11 Agosto 2010 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento conto corrente per non aver pagato il biglietto dell'autobus
Ho preso di recente una multa sull'autobus, non l'ho pagata e mi è arrivata l'ingiunzione di pagamento. Io non ho pagato. L'ufficiale giudiziario può venire nella casa dove sono in affitto e dove ho la residenza e pignorare i beni mobili (come tv, computer portatili, stampanti etc.). Il problema è che in casa non vivo da solo ma ci sono altri 2 coinquilini, per cui la domanda è: possono sequestrare anche i beni degli inquilini presenti in casa qualora non riescano a dimostrare che la roba nella loro stanza è di loro proprietà? La seconda domanda invece riguarda il pignoramento ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignoramento nullo. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • cercamiovunque 17 Marzo 2014 at 16:18

    Buonasera, anni fa costituii una società anonima in Lussemburgo , pagai tutte le spese relative a tasse e competenze per molti anni,nonostante la società fosse inattiva come tuttora, i commercialisti pretendono ora cifre da capogiro per gli anni che non ho pagato e continuano a richiedere denaro.
    Non ho più intenzione di pagare ne di chiudere o dissolvere la società perché ciò comporta ulteriori spese molto elevate.
    Attualmente sono pensionato e nullatenente . Cosa mi devo aspettare? Se un’azione legale viene attuata nei miei confronti cosa può succedermi?
    Grazie per la risposta e cordiali saluti
    Giuseppe

    • Ludmilla Karadzic 17 Marzo 2014 at 16:26

      Il massimo che le potrà capitare è il pignoramento del quinto della pensione netta. Un quinto per tutti. Mi spiego meglio: il primo creditore procedente comincerà ad incassare il 20% della sua pensione netta; quando il debito risulterà saldato potrà cominciare ad essere soddisfatto il secondo creditore, e così via … Insomma saranno i suoi creditori i primi ad augurarle una lunga vita da pensionato.