Separazione legale e pignoramento presso la residenza o il domicilio del debitore

La notifica del titolo esecutivo viene effettuata previo accertamento della residenza anagrafica del debitore al momento.

La stipula di un contratto di comodato, implica che il comodante è proprietario (o almeno dispone) di tutti i beni presenti nel luogo di residenza del debitore e ne concede, integralmente o in parte, l'uso al comodatario (lei). Semmai il comodante può indicare, in dettaglio, i beni (pignorabili) presenti in casa, che le sono concessi in uso.

L'esistenza di una dimora coniugale, soprattutto in regime di comunione dei beni, andrebbe evitata. Se non vuole presentare un'istanza di separazione legale provveda a modificare un eventuale regime di comunione dei beni e a far annotare sull'atto di matrimonio la scelta del nuovo regime di separazione dei beni.

15 ottobre 2012 · Genny Manfredi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca