Pignoramento mobiliare - come provare che i beni pignorandi sono proprietà di terzi

In merito alla prova documentata di proprietà dei beni mobiliari con fatture, scontrini o quant'altro la vigente giurisprudenza non ammette come prova solo la documentazione con data antecedente al momento di iscrizione a ruolo o anche al periodo di presentazione della relativa dichiarazione per la quale c'è stata l'iscrizione a ruolo?

La prova della proprietà di terzi deve essere fornita documentalmente e preferibilmente con atti di data certa come ad esempio gli atti registrati presso l'agenzia delle entrate o da notaio. Le fatture possono essere utilizzate come prova.

Ovviamente la data deve essere anteriore a quella del pignoramento.

15 maggio 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignoramento mobiliare - come provare che i beni pignorandi sono proprietà di terzi. Clicca qui.

Stai leggendo Pignoramento mobiliare - come provare che i beni pignorandi sono proprietà di terzi Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 15 maggio 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare qui. Per accedere con credenziali Facebook puoi cliccare qui.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca