Il pignoramento presso la residenza del debitore è una procedura che quasi mai Equitalia avvia

L'unico pericolo derivante dal trasferire la residenza a casa della Sua compagna, potrebbe derivare da un eventuale pignoramento mobiliare da parte di Equitalia che andrebbero a colpire indiscriminatamente i beni presenti alla residenza dei quali non si possa dimostrare la proprietà di terzi. E' da dire però:
a) il pignoramento mobiliare è poco praticato da Equitalia;
b) è possibile, in via precauzionale, che la Sua compagna Le faccia un contratto di comodato d'uso gratuito dell'appartamento e dei beni in esso contenuti: tale contratto - debitamente registrato presso l'ufficio del registro - la tutelerebbe nell'eventualità di un pignoramento mobiliare, potendo dimostrare la proprietà di terzi dei beni.

Pertanto, tenuto conto di quanto sopra, può trasferire tranquillamente la residenza.

2 novembre 2012 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca