Pignoramento mobili per prestiti non rimborsati

Finanziamenti non rimborsati e pignoramento mobili

Cinque anni fa feci dei finanziamenti di 25 mila euro per aprire insieme a mia sorella un banco mercato, ma purtroppo andò male e non riuscii a pagare.

Sono anche finita a dormire per strada, ma ora vengo ospitata a casa dei miei suoceri.

Vogliono venire gli ufficiali giudiziari a fare pignoramento dei mobili, ma la casa e i mobili li hanno comprati loro.

Di alcune cose come una tv e qualche elettrodomestico e la camera da letto non anno piu gli scontrini o le fatture il problema e che non vogliono farsi portare via le loro cose e non so dove andare e sono sicura che se succederà finirò di nuovo in mezzo alla strada.

So che gli ufficiali giudiziari, se non vedono i documenti di proprietà, pignorano.

Azione esecutiva di pignoramento presso la residenza del debitore

In effetti le cose stanno come lei riferisce, vigendo il principio di presunzione legale di proprietà quando il creditore procede con un'azione esecutiva di pignoramento presso la residenza del debitore.

Lei scrive di essere ospitata dai suoceri. Proseguiamo ipotizzando che intende dire di essere residente presso i suoceri, inclusa nella stessa famiglia anagrafica dei genitori di suo marito.

Presumiamo anche che il matrimonio sia avvenuto in epoca successiva a quello in cui lei, insieme a suo sorella, ha ottenuto il finanziamento; e che dunque suo marito non sia da considerarsi debitore in conseguenza all'eventuale adozione di un regime coniugale di comunione dei beni.

Con un titolo in possesso del creditore che è già esecutivo, non è possibile opporre all'ufficiale giudiziario un contratto di comodato, stipulato in data posteriore.

A questo punto potrebbe provare a cambiare residenza, ma prima che si presenti l'ufficiale giudiziario, presso amici (non parenti) costituendo una famiglia anagrafica a parte (con o senza suo marito). All'ufficiale d'anagrafe (non quello giudiziario) dovrebbe essere dichiarato che trattasi di un rapporti occasionale, di breve coabitazione con spirito di ospitalità.

Oppure, i suoceri dovrebbero sistemare altrove gli elettrodomestici e gli altri beni pignorabili di loro proprietà per i quali non sono in grado di opporre all'ufficiale giudiziario le relative fatture d'acquisto.

E' vero che lei dovrà rendere all'ufficiale giudiziario, assumendosene la responsabilità civile e penale, una dichiarazione in cui escluderà la presenza di beni di proprietà pignorabili custoditi in altri luoghi. Ma, così non dichiarerà certamente il falso. In effetti, elettrodomestici, TV e quant'altro asportato dalla casa in cui lei risulta attualmente residente sono di esclusiva proprietà dei suoceri, e non certamente suoi

15 ottobre 2012 · Loredana Pavolini


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento dei beni mobili in comodato all'inquilino
Contratto di comodato e debiti dell'affittuario: esiste la possibilità che un ufficiale giudiziario effettui il pignoramento dei beni dell'inquilino, anche se sono di proprietà del padrone di casa? La normativa vigente, avvalorata da giurisprudenza consolidata, ritiene che il creditore possa tranquillamente procedere ad un pignoramento mobiliare anche quando i beni ...
Legittimo il pignoramento di mobili presso lo studio professionale del debitore
Per quanto attiene il pignoramento delle "cose mobili" di proprietà del debitore, l'articolo 515 del codice di procedura civile prescrive, al comma terzo, che gli strumenti, gli oggetti e i libri indispensabili per l'esercizio della professione, dell'arte o del mestiere del debitore possono essere pignorati nei limiti di un quinto, ...
Valenza giuridica di un contratto di comodato dei beni presenti presso la residenza del debitore in caso di pignoramento
In occasione di un pignoramento presso la propria residenza, il debitore esibisce all'ufficiale giudiziario un contratto di comodato, registrato in data anteriore al pignoramento, dal quale risulta che tutti i beni mobili, ivi presenti, appartengono ad un terzo. L'ufficiale giudiziario, alla luce della sentenza della Corte di Cassazione numero 23625 ...
Pignoramento presso la residenza del debitore – se il valore dei beni pignorati non copre il debito
Se i mobili non coprono l'intero debito il pignoramento mobiliare non va a buon fine? Il creditore, tramite decreto ingiuntivo e precetto, può chiedere all'ufficiale giudiziario di eseguire un pignoramento presso la residenza del debitore. Non rileva che il valore dei mobili non copra l'intero debito. Il ricavato del pignoramento ...
Equitalia e pignoramento presso la residenza del debitore » Una pratica sempre meno usata
Il pignoramento mobiliare presso la residenza del debitore, è difficilmente utilizzato da equitalia: vediamo i motivi. Coloro che vivono in un immobile in regime di affitto in comodato, e non possiedono altro che non i beni mobili che arredano l'appartamento, hanno poco da temere nei confronti di Equitalia. Ciò, perché, ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignoramento mobili per prestiti non rimborsati. Clicca qui.

Stai leggendo Pignoramento mobili per prestiti non rimborsati Autore Loredana Pavolini Articolo pubblicato il giorno 15 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca