Indice del post pignoramento e limiti » crediti e altri beni impignorabili

La legge parla chiaro e secondo l'articolo 545 del codice di procedura civile, per fortuna, esistono dei limiti al pignoramento. Ciò, allo lo scopo di garantire al debitore/consumatore almeno il minimo vitale per la propria dignità e sopravvivenza. Ma quali sono i beni che, secondo la normativa vigente, non possono essere sottoposti al pignoramento? In linea generale, quando si parla di beni impignorabili , si fa riferimento a: i crediti alimentari; i crediti aventi per oggetto sussidi di grazia o di sostentamento a persone comprese nell’elenco dei poveri e/o i sussidi dovuti per maternità, malattie o funerali da casse [ ... leggi tutto » ]

Il primo comma dell'articolo 545 codice di procedura civile prevede espressamente che non possono subire pignoramento i crediti alimentari, tranne che per causa di alimenti, e sempre con l'autorizzazione del presidente del tribunale o di un giudice da lui delegato (modifica introdotta in seguito all'entrata in vigore del giudice unico di primo grado) e per la parte dal medesimo determinata mediante decreto. In sostanza i crediti alimentari godono, perciò, di una impignorabilità relativa, sia perché possono essere aggrediti solo per soddisfare altri crediti della stessa natura, sia perché presuppongono il provvedimento autorizzativo del giudice. La dottrina non è univoca [ ... leggi tutto » ]

Il pignoramento dei crediti aventi per oggetto sussidi di grazia o di sostentamento a persone comprese nell'elenco dei poveri nonché dei sussidi dovuti per maternità o funerali da casse di assicurazione, da enti di assistenza o da istituti di beneficenza, è invece regolato dal secondo comma dell'articolo 545 codice di procedura civile che ne sancisce [ ... leggi tutto » ]

Per quanto riguarda gli assegni familiari, la legge, con l'articolo 22 del DPR 797/1955, stabilisce che: Gli assegni familiari non possono essere sequestrati, pignorati o ceduti se non per causa di alimenti a favore di coloro per i quali gli assegni sono corrisposti. Così, per esempio, il figlio potrebbe pignorare nei confronti del padre, inadempiente all'obbligo di versamento del mantenimento, gli assegni familiari che il datore di lavoro versa a quest’ultimo. I tutti gli altri casi, [ ... leggi tutto » ]

Per le altre somme, inclusi gli stipendi, i salari o le altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, il pignoramento può avvenire nella misura di 1/5, con un massimo che, in presenza di più cause, non può estendersi oltre alla metà dell'ammontare delle somme predette. Inoltre, sono pignorabili gli extra che il lavoratore riceve in busta paga a titolo di rimborso spese effettivamente sostenute (quali quelle di [ ... leggi tutto » ]

2 settembre 2013 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post pignoramento e limiti » crediti e altri beni impignorabili. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Pignoramento e limiti » Crediti e altri beni impignorabili Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 2 settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria nozioni generali sul pignoramento Inserito nella sezione pignoramento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca