Il pignoramento di stipendi pensioni ed altre indennità relative al rapporto di lavoro

Per le altre somme, inclusi gli stipendi, i salari o le altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, il pignoramento può avvenire nella misura di 1/5, con un massimo che, in presenza di più cause, non può estendersi oltre alla metà dell'ammontare delle somme predette.

Inoltre, sono pignorabili gli extra che il lavoratore riceve in busta paga a titolo di rimborso spese effettivamente sostenute (quali quelle di viaggio, corrispondenti a biglietti del treno, o al pernottamento, che non hanno peraltro natura retributiva).

2 settembre 2013 · Andrea Ricciardi

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il pignoramento di stipendi pensioni ed altre indennità relative al rapporto di lavoro . Clicca qui.

Stai leggendo Il pignoramento di stipendi pensioni ed altre indennità relative al rapporto di lavoro Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 2 settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria nozioni generali sul pignoramento Inserito nella sezione pignoramento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • stefy1471 24 giugno 2014 at 10:00

    Vorrei sapere se una persona con debiti vs. Equitalia, a rischio pignoramento, può affittare regolarmente a terzi un locale garage, in tal caso l’affittuario rischia qualcosa?
    Mi spiego meglio: l’ufficiale giudiziario può entrare nel suddetto locale e pignorare il materiale di proprietà dell’affittuario?
    Non credo sia possibile, ma chiedo vs. urgente aiuto in merito all’argomento.

    • Ludmilla Karadzic 24 giugno 2014 at 10:08

      No, l’ufficiale giudiziario non può introdursi nell’appartamento di proprietà del debitore se c’è in corso un contratto di locazione regolarmente registrato all’Agenzia delle Entrate.

      Tuttavia, l’ufficiale giudiziario può, per portare a termine l’azione esecutiva di pignoramento presso terzi promossa da Equitalia, ingiungere al conduttore di consegnare a lui il canone di locazione dovuto al locatore debitore.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca