Pignoramento della prima casa - limiti per quello avviato da Equitalia

Nel giugno del 2013, è stato approvato il cosiddetto Decreto del Fare (decreto legge numero 69/2013), che stabilisce, all'articolo 52, il divieto di espropriare gli immobili quando:

  • il credito per cui si procede è uno di quelli la cui riscossione è affidata ad Equitalia;
  • si tratta dell'unico immobile di proprietà, non di lusso (nè catastalmente classificato nelle categorie A8 o A9) adibito ad uso abitativo e di residenza anagrafica del debitore;

Se il debitore è proprietario di più unità immobiliari o anche di una sola, di lusso o classificata catastalmente nelle categorie A/8 o A/9, per poter avviare l'espropriazione il debito deve superare i 120 mila euro e devono essere trascorsi almeno sei mesi dall'iscrizione dell'ipoteca.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

  • Massimiliano Felix Badii 8 ottobre 2014 at 14:38

    In relazione all’articolo, vi segnalo che, in particolare, il pignoramento immobiliare esattoriale non può essere effettuato se l’immobile ha tutte le seguenti caratteristiche:

    • – è destinato ad uso abitativo e il debitore vi risiede anagraficamente;
    • – è l’unico immobile di proprietà del debitore;
    • – non è di lusso, (cioè con le caratteristiche previste dal decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 agosto 1969, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 218 del 27 agosto 1969), ovvero è una villa (A/8), un castello o un palazzo di eminente pregio artistico o storico (A/9).

    Negli altri casi si può procedere al pignoramento dell’immobile solo se:

    • – l’importo del debito iscritto a ruolo è superiore a 120.000 euro;
    • – sono passati sei mesi dall’iscrizione di ipoteca e il debitore non ha pagato.
    • Simone di Saintjust 8 ottobre 2014 at 17:21

      Grazie Massimiliano per il prezioso feedback. Dopo il tuo intervento, abbiamo cercato di dare maggior chiarezza al contenuto che, nella impostazione precedente, risultava abbastanza ambiguo.




Cerca