Pignoramento minacciato a causa di varie multe mai pagate

Indice dei contenuti dell'articolo


Pignoramento per multe non pagate

Mi e' arrivato un avviso della gerit, in cui minacciano pignoramento per mie multe non pagate per l'ammontare di 1200 euro.

La macchina non ce l'ho piu', e non ho NULLA di mio possesso.

Vivo in USA ma ho ancora la residenza a Roma, in una casa di proprietà di mio padre. Mio padre vive in un'alra casa, nello stesso palazzo.

La mia domanda e'; Cosa mi succede in questo caso?

Possono per legge andare a pignorare cose a casa di mio padre? o nella casa in cui ho la residenza, nonostante li' non ci sia nulla di mio possesso?

Il pignoramento presso la residenza del debitore è azione di riscossione coattiva molto poco efficace

Teoricamente il pignoramento presso la residenza del debitore è possibile, anche si si tratta di un metodo di riscossione coattiva poco efficace rispetto ad altri quali il pignoramento dello stipendio, del conto corrente o di un immobile di proprietà. E per questo scarsamente utilizzato, a meno che la residenza non sia di particolare pregio, circostanza che aumenta la possibilità di pignorare beni di valore all'interno di essa.

Comunque, quando si procede ad un pignoramento presso la residenza del debitore opera la cosiddetta presunzione legale di proprietà. Si presume, cioè, che mobili, arredi, utilità, elettrodomestici e via dicendo siano di proprietà del debitore. E' poi onere del terzo, proprietario effettivo dei beni pignorati, dimostrarne l'avvenuto acquisto con scontrini e fatture. Cosa non sempre possibile.

Per limitare i danni, il rimedio potrebbe essere quello di registrare un contratto di comodato, con dettagliato elenco dei beni concessi in uso.

21 Novembre 2012 · Marzia Ciunfrini