Nessuna legge esclude la possibilità di pignoramento dello stipendio di un lavoratore dipendente con contratto di solidarietà

Nessuna legge lo esclude: tuttavia, entra in gioco la convenienza economica di un pignoramento presso terzi che avrebbe i medesimi costi del pignoramento dello stipendio di un lavoratore dipendente a tempo pieno con livelli medi di retribuzione, a fronte di una quota di prelievo che risulterebbe minima senza alcuna garanzia di riuscire, nel tempo, a rientrare dall'esposizione debitoria.

12 ottobre 2012 · Genny Manfredi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca