Subisce il pignoramento della casa » La riconsegna a pezzi

L’istituto di credito dispone il pignoramento dell’immobile e gli da un ultimatum per lasciare la casa: lui consegna le macerie con un tir al direttore.

La notizia, veramente molto originale, sta facendo il giro del Mondo. In una piccola cittadina bulgara, Lovech, è accaduto un fatto che ha del surreale.

Un uomo, non riuscendo più a pagare il mutuo per la sua casa ha preferito spendere i suoi ultimi risparmi per demolirla piuttosto che vedersi effettuare il pignoramento da parte dalla Banca.

Il bello è che la misura adottata non fa una piega dal punto di vista normativo.

Il contratto di mutuo stipulato con la Banca, infatti, prevedeva soltanto l’acquisto della casa e non del terreno.

Pertanto, il disperato debitore, ha restituito si la casa al suo nuovo proprietario, e cioè la banca, ma lo ha fatto in modo abbastanza eclettico, ovvero consegnando la casa non più intera ma sotto forma di macerie.

I rottami sono stati caricati su un grosso camion e successivamente consegnati proprio di fronte alla sede centrale della Banca a Teteven , davanti allo stupore degli impiegati e dei passanti.

L’uomo e la sua famiglia, in precedenza, avevano cercato in tutti i modi di rimanere nella loro casa, implorando pietà al direttore della Banca, ma come risposta si erano sentiti dire la solita solfa, cioè che non potevano essere fatte eccezioni, e che avevano una settimana di tempo per lasciare la casa.

Potete immaginare la faccia del direttore della banca vedendosi scaricare l’immobile in quelle condizioni proprio di fronte all’ingresso principale della Banca.

Gli sarà piaciuta la Sorpresa?

24 Febbraio 2014 · Patrizio Oliva

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Cosa sto leggendo

Stai leggendo Subisce il pignoramento della casa » La riconsegna a pezzi Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 24 Febbraio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 16 Dicembre 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)