Indice del post pignoramento dei beni della comunione legale

Il regime patrimoniale legale della famiglia è la comunione dei beni. I due regimi alternativi cui i coniugi possono accedere con una convenzione contenente una esplicita manifestazione di volontà, sono la separazione dei beni ed il fondo patrimoniale. E' ammessa inoltre una cosiddetta comunione convenzionale, nella quale i coniugi decidono per un regime che convenzionalmente esclude alcuni aspetti della comunione pur adottandone sostanzialmente lo schema di funzionamento. La comunione legale tra i coniugi si differenzia notevolmente rispetto alla comunione ordinaria e la disciplina prevista per l’espropriazione di beni indivisi non può applicarsi in maniera automatica a tutte le ipotesi [ ... leggi tutto » ]

In generale i beni della comunione legale rappresentano la garanzia primaria dei creditori per le obbligazioni contratte da entrambi i coniugi congiuntamente, per i pesi e gli oneri che gravano sui beni stessi al momento dell'acquisto, per le spese derivanti dalla loro amministrazione, manutenzione, per le spese collegate all'andamento della famiglia e dei figli. L'espropriazione dei beni della comunione per debiti gravanti in via principale sulla comunione medesima si svolge secondo le regole ordinarie. Nel caso in cui l'obbligazione dei coniugi sia stata assunta congiuntamente non sorgono particolari problemi interpretativi; nel caso in cui, invece, l'obbligazione sia stata contratta [ ... leggi tutto » ]

I beni della comunione oltre a garantire primariamente i debiti della famiglia, in via sussidiaria garantiscono, nei limiti della quota dell'obbligato, i debiti contratti personalmente dal coniuge, conclusi senza il consenso dell'altro ed eccedenti il patrimonio personale del coniuge debitore. Per il criterio di sussidiarietà della responsabilità gravante sui beni della comunione, l'esecuzione sui beni della comunione per debiti personali di un coniuge non può intraprendersi prima della negativa o insufficiente escussione del patrimonio personale del coniuge obbligato. Viene, tuttavia, generalmente escluso che possa essere fatto carico al creditore procedente non solo di esperire preventivamente e con esito negativo [ ... leggi tutto » ]

Nel caso in cui il creditore proceda per debiti contratti personalmente da uno dei coniugi, per orientamento prevalente, laddove oggetto della procedura esecutiva siano beni compresi nella comunione legale: il creditore potrà aggredire per intero i beni della comunione, nei limiti, tuttavia della quota ideale spettante al singolo coniuge ovvero limitare l'esecuzione alla metà del bene pignorato al fine di prevenire l'eventuale opposizione del coniuge non esecutato diretta a provocare la separazione giudiziale dei beni; il pignoramento (per l'intero o pro quota) del bene in comunione effettuato nei confronti di uno solo dei coniugi, comporta l'indisponibilità anche nei confronti [ ... leggi tutto » ]

18 aprile 2014 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post pignoramento dei beni della comunione legale. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Pignoramento dei beni della comunione legale Autore Lilla De Angelis Articolo pubblicato il giorno 18 aprile 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria comunione e separazione dei beni fra coniugi - beni indivisi Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca