Prepararsi al pignoramento

Non pretenderà, spero, che le copi e le incolli o le condensi, come risposta, gli articoli e le discussioni raccolte da anni. Ad ogni azione di riscossione coattiva c'è sempre la possibilità, quanto meno, di rendere difficile al vita al creditore.

Ma, certo, bisogna arrivare preparati al pignoramento. Quando si comincia a capire che siamo soggetti aggredibili a cui possono togliere la poca "roba" che siamo stati capaci di "mettere in cascina", bisogna cominciare a pianificare la difesa ed assumere le adeguate contromisure.

Non certo quando arriva l'atto di precetto a noi, o al datore di lavoro.

20 dicembre 2012 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca