Pignoramento dell'automobile in seguito a mancato pagamento mutuo

Indice dei contenuti dell'articolo


Prestiti non rimborsati - Temo il pignoramento della mia automobile

Io posseggo un'auto del valore quattroruote di circa 3 mila euro: sono proprietario al 50% con mia moglie di un appartamento del valore di circa 120 mila euro dove viviamo, su cui paghiamo un mutuo da circa 3 anni, quindi con nessuna capienza di in caso di vendita all'asta del mio 50%.

Siamo tutti e due dipendenti con contratto a tempo determinato (con agenzia interinale).

Purtroppo per poter pagare regolarmente le rate del mutuo ho dovuto abbandonare da diversi mesi il pagamento di un prestito con debito residuo di 32000 e una carta revolving di 5000 completamente utilizzata.

Ho ricevuto diverse chiamate da diverse agenzie di recupero. L'ultima (la settimana scorsa) m'ha detto che non ci saranno piu tentativi di riscossione delle rate insolute (che ormai sono 7/8) e che riceverò probabilmente la lettera DBT. L'unica cosa è che mi hanno proposto un tentativo di chiusura totale di tutte e due le posizioni per una cifra intorno ai 24000.

Purtroppo sto solo cercando di prendere un pò di tempo per il momento dato che non ho quella cifra a disposizione.

Volevo sapere se nonostante lo scarso valore dell'auto e la praticamente nulla capienza che deriverebbe dalla vendita all'asta del mio 50% dell'immobile, potrebbero provare cmq a iscrivere ipoteca e provare quella strada.

Un'altra cosa che volevo sapere è se trascino ancora la cosa piu avanti ho la possibilità di ridurre la richiesta per il saldo e stralcio e fino a che importo posso provare a scendere se provo a contrattare un pò, nonostante le spese dovrebbero aumentare per gli atti che verrebbero fatti.

No pignoramento del veicolo ma piuttosto pignoramento dello stipendio per prestito non rimborsato

La cosa più probabile, vista la situazione complessiva, è un tentativo di pignoramento dello stipendio (se Lei è un lavoratore dipendente a tempo indeterminato), Suo o di un eventuale garante.

In mancanza di stipendi aggredibili, un'ipoteca di secondo grado potrebbe essere accesa sia per garantire il rientro dal credito, sia per farLe pressione psicologica ai fini del rientro.

Dubito tuttavia che, in quest'ultima ipotesi, la finanziaria attivi in tempi brevi la garanzia ipotecaria.

Se riuscisse a portare avanti senza conseguenze l'insolvenza, il credito sarà con ogni probabilità ceduto a società terze cessionarie.

In questo caso potrebbe riuscire ad intavolare buone trattative, anche ottenendo stralci superiori a quello già offertoLe, tuttavia tirare troppo la corda potrebbe essere controproducente, la Sua proprietà immobiliare La espone a forti rischi.

30 Ottobre 2012 · Lilla De Angelis


Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento dello stipendio con cessione e separazione - a volte conviene
Sono un lavoratore dipendente su cui incombono azioni esecutive promosse da Equitalia e da altri creditori. Attualmente percepisco circa 1700 euro netti al mese. Anni fa ho ceduto il quinto dello stipendio per far fronte ad una grave malattia che mi ha colpito all'improvviso (fanno tutte così) e per la quale era necessario sottoporsi a cure costose ed urgenti; cure non prestate, nella mia regione, dal Sistema Sanitario Nazionale e altrove disponibili ma, con liste di attesa incompatibili con i tempi di evoluzione della malattia. In conseguenza della cessione del quinto, attualmente, mi viene operata una trattenuta di 350 euro ...

Le agenzie di debito o (se più vi piace) le debt agency - sono utili al debitore o solo a loro stesse?
Da un pò di tempo si diffondono, anche in Italia,  le agenzie che promettono di liberare dai debiti. Spesso indicate con il temine anglofono ed intrigante di "debt agency". In questo articolo cercheremo di spiegare cosa fanno queste agenzie e se veramente possono risultare utili a cattivi pagatori e protestati. Cercando di tracciare un solco ben definito fra promesse e verità. Quando il debito va fuori controllo, le domande più ricorrenti sono: "Come faccio a venirne fuori? C'è un modo per non pagare, o almeno, per pagare meno di quanto dovrei?" Forse, il consiglio migliore da dare in queste circostanze ...

Pignoramento e comunione dei beni
Se siete sposati in regime di COMUNIONE LEGALE dei beni e ricevete un pignoramento (sia esecuzione ordinaria che esecuzione esattoriale - Equitalia) occorre distinguere vari casi:  il pignoramento è per l'intero immobile (1/1 dell'intera proprietà) ed il debito è stato contratto soltanto da uno dei due coniugi. Secondo l'orientamento prevalente nei tribunali questo pignoramento è corretto, ma il coniuge non debitore e non sottoposto ad esecuzione può intervenire in giudizio eccependo che il bene pignorato eccede il valore del 50% dell'intero patrimonio della comunione legale. In sostanza i creditori di un solo coniuge posso rivalersi solo sul 50% dell'intero patrimonio, ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignoramento dell'automobile in seguito a mancato pagamento mutuo. Clicca qui.

Stai leggendo Pignoramento dell'automobile in seguito a mancato pagamento mutuo Autore Lilla De Angelis Articolo pubblicato il giorno 30 Ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 30 Aprile 2017 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte