Ufficiale giudiziario e pignoramento di arredi presso la casa del debitore

Il suo avvocato le ha consigliato ciò che può esser fatto al momento, la scrittura privata a volte funziona, a volte no. Dipende molto dall'ufficiale giudiziario e dalle pressioni che a questi possono derivare da una eventuale presenza del creditore.

Di solito si fa ricorso, in situazioni simili, ad un contratto di comodato registrato presso l'Agenzia delle entrate.

E comunque, le ultime sentenze di Cassazione hanno stabilito che l'ufficiale giudiziario deve comunque procedere al pignoramento: la scrittura privata, o il contratto di comodato, può essere fatta valere successivamente, in sede di opposizione all'esecuzione, per liberare gli arredi eventualmente pignorati.

Per le altre questioni, le suggerisco una rapida lettura in questa sezione "pignoramento presso la residenza del debitore".

16 novembre 2012 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca