Pignoramento a casa

Il mio compagno ha un problema con un debito nei confronti di un privato. Qualche anno fa la persona che aveva fatto il prestito ha minacciato il mio compagno, c’era stata una conseguente denuncia in seguito ritirata per accordo vervale di entrambe le parti a patto che anche il debito fosse annullato.Oggi abbiamo parlato con l’ufficiale giudiziario che ci ha avvisati dell’imminente prignoramento per il recupero di un prestito fatto. Per motivi a me sconosciuti non è stato fatto ricorso da parte del nostro avvocato ed omai la sentenza è stata emessa dal giudice.

Al momento non abbiamo la possibilità di pagare il debito con soldi e possediamo pochi beni materiali oltre al fatto che non è sicuramente possibile trovare accordi con la controparte.

Vorrei sapere se è meglio cercare di evitare il pignoramento dei beni mobili “nascondendo” i pochi oggetti di valore che abbiamo in casa o cercare di ripagare dando via computer televisorie ed altro, il che sicuramente ci metterebbe in difficoltà.

Inoltre vorrei sapere cosa potrebbe accadere nel caso i beni materiali non bastassero a ripagare il debito e se, come dice l’ufficiale giudiziario, la persona che ha fatto il prestito potrebbe richiedere il risarcimento del debito nuovamente in futuro.

I beni del debitore, fintanto che non sono pignorati, sono ancora nella sua disponibilità, pertanto possono essere venduti, trasferiti, spostati dove egli preferisce. Va da sè che il debitore non sarebbe tanto accorto nel tenere in casa beni di valore, essendo “in odore” di pignoramento.

I beni mobili oggetto di pignoramento sono solitamente venduti ad un prezzo inferiore a quello di mercato, pertanto non avete alcuna convenienza nel lasciarVi pignorare beni e strumenti per Voi utili; stante la descrizione dei fatti, portare rispetto al creditore mi sembra oltretutto fuori luogo.

Tenete presente che non tutti i beni sono pignorabili, non lo sono (faccio un copia e incolla):

gli oggetti destinati al culto, l’anello di nozze, gli abiti, la biancheria, i letti, i tavoli della cucina con le sedie, gli armadi guardaroba, i cassetti, il frigorifero, le stufe ed i fornelli di cucina, la lavatrice, gli oggetti di casa e di cucina che si trovano in un mobile adatto a contenerli, indispensabili al debitore e alla sua famiglia. Tutti gli altri mobili, tranne il letto, sono pignorabili, se non servono alle strette necessità del debitore. Commestibili e combustibili adatti al debitore per la sopravvivenza di un mese. Strumenti, oggetti e libri necessari per lo svolgimento della professione del debitore. Armi ed oggetti che il debitore deve utilizzare in caso di pubblico servizio. Le decorazioni al valore, le lettere, i registri e in generale gli scritti familiari e i manoscritti, a patto che non facciano parte di una collezione.

Se il pignoramento fosse insufficiente a coprire il debito, o addirittura se il pignoramento andasse a vuoto, semplicemente il creditore potrà intentare ulteriori azioni esecutive in Vostro danno. Le azioni di recupero (salvo i casi di limitazione previsti dal codice civile) non si escludono vicendevolmente, ma possono invece coesistere.

In questi casi solitamente viene privilegiato dai creditori il pignoramento dello stipendio, ma evidentemente nel Vostro caso questo non è possibile.

10 Febbraio 2011 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento presso la residenza del debitore – se il valore dei beni pignorati non copre il debito
Se i mobili non coprono l'intero debito il pignoramento mobiliare non va a buon fine? Il creditore, tramite decreto ingiuntivo e precetto, può chiedere all'ufficiale giudiziario di eseguire un pignoramento presso la residenza del debitore. Non rileva che il valore dei mobili non copra l'intero debito. Il ricavato del pignoramento verrà defalcato dall'importo a debito. Aggiungendovi però le spese sostenute ed anticipate dal creditore per la custodia e la vendita all'asta. Insomma, se il valore del pignoramento non è sufficiente a coprire il debito, il debitore rischia di rimanere senza mobili e con il debito aumentato. Per fare una domanda ...

Legittimo il pignoramento di mobili presso lo studio professionale del debitore
Per quanto attiene il pignoramento delle "cose mobili" di proprietà del debitore, l'articolo 515 del codice di procedura civile prescrive, al comma terzo, che gli strumenti, gli oggetti e i libri indispensabili per l'esercizio della professione, dell'arte o del mestiere del debitore possono essere pignorati nei limiti di un quinto, quando il presumibile valore di realizzo degli altri beni rinvenuti dall'ufficiale giudiziario o indicati dal debitore non appare sufficiente per la soddisfazione del credito; il predetto limite non si applica per i debitori costituiti in forma societaria e in ogni caso se nelle attività del debitore risulta una prevalenza del ...

Equitalia e pignoramento presso la residenza del debitore » Una pratica sempre meno usata
Il pignoramento mobiliare presso la residenza del debitore, è difficilmente utilizzato da equitalia: vediamo i motivi. Coloro che vivono in un immobile in regime di affitto in comodato, e non possiedono altro che non i beni mobili che arredano l'appartamento, hanno poco da temere nei confronti di Equitalia. Ciò, perché, in questi casi, il pignoramento mobiliare è particolarmente raro. ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignoramento a casa. Clicca qui.

Stai leggendo Pignoramento a casa Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 10 Febbraio 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Settembre 2017 Classificato nella categoria pignoramento presso residenza debitore - presunzione legale proprietà Inserito nella sezione pignoramento

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)