Fondo per la copertura dei debiti riconducibili a morosità incolpevole

Si tratta di un nuovo fondo di solidarietà, istituito presso il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, per il quale sono stati stanziati 40 milioni di euro.

Possono accedere al beneficio i nuclei familiari che si trovano in situazione di morosità incolpevole rispetto al pagamento del canone di locazione per il concorso delle seguenti condizioni:

  1. reddito ISEE pari o inferiore al canone di locazione annuo, rilevabile dal contratto valido e registrato;
  2. perdita del lavoro, messa in mobilità o in cassa integrazione, chiusura dell'attività, malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare

Quello che segue il testo del decreto ministeriale del 28 agosto 2013 attinente la copertura della morosità incolpevole per i canoni di locazione non corrisposti dagli inquilini ai proprietari dell'immobile.

E' istituito presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti un Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli, con una dotazione pari a 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015. Le risorse del Fondo possono essere utilizzate nei Comuni ad alta tensione abitativa dove siano già stati attivati bandi per l'erogazione di contributi in favore di inquilini morosi incolpevoli.

E' evidente che i requisiti di accesso ed i criteri di assegnazione dei fondi saranno regolamentati da ciascun Comune.

Segue il testo completo del decreto legge su IMU e CIG del 28 agosto 2013 in cui sono ricomprese le misure illustrate in questo articolo.

acrobat

29 agosto 2013 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca