Phishing » Le responsabilità della Banca sono limitate

Phishing informatico: nei casi di attacchi su conti correnti online; non sempre corrisponde una tutela del cliente da parte dell'istituto di credito. Le banche, infatti, non risarciscono così facilmente per questo tipo di truffe, poiché richiedono al proprio cliente un minimo di accuratezza e prevenzione.

Cadere nella trappola non è scusabile, almeno quando il phishing è fatto con i soliti metodi, ormai a tutti noti.

E spesso non viene scusato neanche dall'Arbitro bancario finanziario (Abf), l'organismo promosso dalla Banca d'Italia e che risolve le liti tra clienti e intermediari finanziari su questo tipo di materie.

In una pronuncia recente, l'Abf di Roma ha ritenuto che la banca non dovesse essere responsabile, e quindi non dovesse effettuare alcun risarcimento al proprio correntista,per il furto informatico subìto a seguito di phishing di tipo tradizionale, il cui utilizzo da parte di malfattori è ormai da tempo a tutti noto.

Infatti grazie alla capillare campagna di informazione svolta dagli media, oltre che ai messaggi che invitano alla prudenza nel caso di utilizzo strumenti di pagamento online, anche l'utente meno avveduto deve essere ormai consapevole delle tecniche degli hacker.

Pertanto, non è accettabile la condotta di chi comunica, in risposta alle email ricevute, i codici segreti del proprio conto corrente o carta di credito. Questo, infatti, equivale a consegnare ai truffatori la chiave di accesso ai propri mezzi finanziari.

L'Arbitro bancario finanziario, con questa decisione, ha quindi chiarito la responsabilità del cliente quando l'aggiramento dei sistemi di sicurezza e la circonvenzione del cliente ha luogo attraverso metodi ormai noti- Parliamo ad esempio di e-mail fraudolente, false comunicazioni di scadenza, invito all'aggiornamento di database e specchietti per le allodole. Ogni correntista, utilizzando un minimo di zelo, è oggettivamente in grado di evitare queste situazioni spiacevoli

Vi sono poi altri casi particolari.

In situazioni border-line non si esclude che l'Abf possa dare ragione al cliente.

Ad esempio, quando il cyber-criminale sia stato in grado di aggirare persino i sistemi di sicurezza della banca oppure quando il cliente si è attivato in tempi rapidi nell'avvisare l'istituto di credito, una volta resosi conto della truffa, ma non ha trovato una risposta altrettanto rapida da parte di quest’ultimo.

13 dicembre 2013 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Phishing » Quando l'istituto di credito deve il risarcimento al proprio cliente?
Il famigerato phishing: molti italiani cadono, spesso, in questa trappola. Ma in sostanza, cos'è il phishing? E ancora, quando avviene, l'istituto di credito è responsabile? In quali casi deve il risarcimento danni al proprio correntista? Con la tecnica fraudolenta del phishing i cyber-criminali riescono ad acquisire i dati dei conti ...
Tutela del correntista in caso di furto d'identità o phishing » Le responsabilità della banca e quelle del cliente
Come si tutela il correntista in caso di furto d'identità o phishing? Quali sono le responsabilità della banca e quali quelle del cliente in questi casi? Come si tutela il correntista a cui criminali informatici abbiano sottratto le somme dal conto corrente attraverso un furto di identità su internet? Ad ...
Conto corrente on line e bonifico non autorizzato a terzi - Responsabile la banca o il cliente?
A quale fra i due soggetti, correntista e banca, va posta a carico la responsabilità per un'operazione di bonifico bancario non autorizzata dal titolare e disposta utilizzando le chiavi di accesso del servizio di home banking? Se, per l'esecuzione dell'operazione, vengono correttamente utilizzate le chiavi di accesso al conto on-line, ...
Il phishing
Il phishing è una truffa on-line nata per sottrarre con l'inganno numeri di carte di credito, password, informazioni personali o di carattere finanziario. Attuata quasi sempre tramite posta elettronica si basa sull'invio da parte del truffatore (phisher) di e-mail che sembrano provenire da siti web autentici i quali richiedono all'ingenuo ...
Come proteggersi dal phishing
E' importante essere prudenti nel fornire dati riservati ed è necessario essere sicuri dell'identità di chi li sta chiedendo. Il phishing è una frode informatica attuata da truffatori che inviano false e-mail apparentemente provenienti da una banca o da un'altra azienda della quale utilizzano il logo, il nome e l'impostazione ...

Spunti di discussione dal forum

Phishing informatico con finta vincita – Come faccio per riavere i miei soldi?
Qualche giorno fa ho ricevuto, da un numero apparentemente riconducibile al mio istituto di credito, un sms nel quale mi veniva comunicata la vincita di una ricarica telefonica di 100 euro, che avrei potuto riscuotere accedendo ad un certo sito internet, che sembrava proprio quello della mia banca. Ho quindi…
Pignoramento immobile in comunione
Se la banca creditrice della moglie (separata) del mio cliente pignora un immobile che ricade in comunione legale cosa si può fare? Preciso che non è stato dato alcun avviso al mio cliente! Deve essere fissata ancora l'udienza di vendita. Inoltre il valore del credito è nettamente inferiore a quello…
Phishing su conto corrente e mio errore – Quali tempi per possibile rimborso?
Qualche settimana fa sono stata contattata da un operatore della mia banca online, il quale mi chiedeva conferma di un bonifico di 1200,00 euro a nome di mio marito: avendo fatto in precedenza bonifici a mio marito e, distrattamente, non considerando la data, ho confermato. Poco dopo, però, mi è…
Come ricorrere all’Arbitro Bancario Finanziario per ottenere la chiusura di un conto corrente in rosso e bloccato dalla banca che continua a generare spese?
Vorrei chiedere cortesemente il Vostro aiuto su come formulare una richiesta di chiusura di un conto corrente presso la Banca, nel quale c'è un fido bancario di euro 2 mila e 500 ed una carta di credito analogo importo, con uno scoperto totale di circa 5 mila euro. Ora, visto…
Pignoramento presso terzi da parte di Equitalia – Ho effettuato rateazione del debito e pagato la prima rata – Quando avverrà lo sblocco dl mio credito presso il terzo pignorato?
Equitalia ha effettuato un pignoramento in data 6 maggio presso terzi (ossia il mio unico cliente): trattandomi come fornitore, non hanno pignorato solo un decimo o un settimo, ma l'intero importo a me dovuto per la consulenza resa al mio cliente. Premetto che sono residente all'estero da fine aprile 2015…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su phishing » le responsabilità della banca sono limitate. Clicca qui.

Stai leggendo Phishing » Le responsabilità della Banca sono limitate Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 13 dicembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria tutela consumatori - phishing truffe e frodi informatiche Inserito nella sezione tutela consumatori.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?