Perchè al creditore conviene sempre iscrivere ipoteca sulla proprietà del debitore

E’ importante iscrivere comunque ipoteca: infatti, se un creditore ipotecario, il quale ha iscritto un‘ipoteca sopra uno o più immobili, rimane insoddisfatto perché sul prezzo derivante dalla loro vendita in sede di esecuzione forzata si è in tutto o in parte soddisfatto un creditore ipotecario di rango anteriore (la cui ipoteca si estendeva ad altri beni dello stesso debitore), il primo può surrogarsi nell’ipoteca iscritta a favore del creditore ipotecario soddisfatto al fine di esercitare l‘azione ipotecaria su questi altri beni, con preferenza rispetto ai creditori posteriori alla propria iscrizione.

Esempio: la banca A ha un‘ipoteca sugli immobili X e Y, di proprietà del signor Pippo. Anche la banca B ha iscritto un‘ipoteca sull’immobile X del signor Pippo ma di grado posteriore. La banca A si soddisfa parzialmente o totalmente nell’esecuzione forzata a carico dell‘immobile X. Ciò comporterebbe l‘impossibilità per la banca B di soddisfarsi, ma in forza del citato articolo del codice civile la banca B può surrogarsi nell’ipoteca della banca A (che è stata già soddisfatta) a carico dell‘immobile Y.

Ora non è detto che prima o poi emerga un altro bene di proprietà del suo debitore su cui lei possa soddisfarsi, che risulti ipotecato da altro creditore già soddisfatto.

Per quanto riguarda suggerimenti per riavere il suo denaro, se fossi in grado di dargliene, sarei probabilmente ricco.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Argomenti correlati: 

Approfondimenti

Ipoteca legale iscritta sulla mia prima casa a favore di equitalia
Poco probabile che venga concesso un prestito dietro garanzia di un immobile già ipotecato, anche se il primo credito garantito risulta decisamente inferiore al valore dell'immobile. La ragione è semplice: se il debitore paga solo il primo creditore e non il secondo, è molto difficile per quest'ultimo riuscire a rientrare della propria esposizione attraverso pignoramento e vendita all'asta. E, quand'anche vi riuscisse, a fronte di un calo dei valori immobiliari e considerato il naturale deprezzamento del bene nella vendita all'asta, il secondo creditore rischierebbe di trovarsi con in mano un pugno di mosche e spese certe da pagare, mentre al ...

Apertura di credito in conto corrente garantita da ipoteca su immobile del debitore principale e su immobili dei terzi datori di ipoteca
A seguito di debiti di mio padre con un ente, che ha chiesto di rientrare a rate con garanzia di fideiussione, abbiamo aperto un conto corrente ipotecario. La banca ha messo mio padre come debitore e datore d'ipoteca, me e mia madre come terzi datori d'ipoteca, ipotecando sia l'immobile di mia proprietà che quello dei miei genitori. In caso non riuscissimo a pagare le rate e venisse riscattata la fideiussione la banca 1) pignorerebbe prima il mio immobile o quello dei miei genitori o entrambi? 2) risponderei oltre che dell'immobile anche dei miei beni presenti e futuri in caso non ...

Ipoteca inefficace dopo 20 anni? Il pignoramento è valido e il creditore può comunque esproriare l'immobile
Il cessionario della banca mutuataria può pignorare la casa anche dopo l'estinzione dell'ipoteca. L'inefficacia dell'ipoteca per decorso del termine ventennale, infatti, ai sensi dell'articolo 2847 Cc, sopravvenuta nel corso del processo esecutivo iniziato dal creditore ipotecario nei confronti del debitore che sia anche proprietario del bene ipotecato, non comporta la nullità né del precetto, né del pignoramento, ma ha l'unico effetto di privare il creditore procedente della legittima causa di prelazione. Questo, espresso in breve, l'orientamento seguito dalla Corte di Cassazione con sentenza 2610/14. Ipoteca estinta: precetto e pignoramento restano comunque validi Passati 20 anni l'ipoteca è inefficace ma precetto ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su perchè al creditore conviene sempre iscrivere ipoteca sulla proprietà del debitore. Clicca qui.

Stai leggendo Perchè al creditore conviene sempre iscrivere ipoteca sulla proprietà del debitore Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria recupero crediti - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)