Per un consumo più consapevole

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

L’ABC dell’accesso al credito vuole rappresentare una guida ideale volta ad indirizzare il cittadino verso un consumo più consapevole del denaro. L’idea è quella di fornire ai consumatori un valido strumento di informazione per una migliore e più responsabile gestione delle proprie risorse finanziarie, nell’ambito specifico dei mutui e del credito al consumo.

Sebbene fosse nota già da tempo la possibilità per i consumatori di incappare nel meccanismo del sovraindebitamento attraverso l’uso poco attento delle suddette forme di finanziamento, ciò che ha sollecitato un intervento più puntuale è il dato emerso nell’ultimo rapporto Istat, presentato il 27 maggio 2006. Dallo stesso risulta che il 14,4 % delle famiglie italiane si ritrova, almeno una volta all’anno, in difficoltà alla scadenza dei pagamenti.

La guida si inserisce nell’ambito del progetto “L’ABC dell’accesso al credito” realizzato da Cittadinanzattiva, Adiconsum, Confconsumatori,Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori in partnership con l’Associazione Bancaria Italiana (ABI) e con il finanziamento della Regione Lombardia.

Punto di forza del progetto è la creazione di un servizio di informazione presso le sedi delle Associazioni dei Consumatori coinvolte. Un operatore sarà punto di riferimento per i consumatori che vorranno ricevere informazioni essenziali sul mercato dei mutui e del credito al consumo.

Il libretto nella sua edizione integrale può essere scaricato qui.

Per fare una domanda sulle possibilità di accesso al credito (nell’ambito specifico dei prestiti personali, dei mutui e del credito al consumo), sugli acquisti a rate, sui finanziamenti in genere, sui contratti di prestito e  su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

9 Novembre 2007 · Antonio Scognamiglio

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Credito al consumo – inadempimento del venditore
Nel caso di contratto di credito al consumo legato ad acquisti di beni o servizi può capitare di avere a che fare con situazioni sgradevoli legate all'inadempimento del venditore mentre magari si è già iniziato a pagare le rate del finanziamento. E' bene chiarire che in questi casi non è così automatica come si crede la possibilità di smettere di pagare le rate, soprattutto quando si ritiene, agendo così, di “sollecitare” il venditore (pensiero del tutto errato, considerando che il venditore è già stato totalmente pagato). La regola da tener presente in questi casi - ragionevolmente cauta - è che ...

Credito al consumo – consigli
Quando si chiede un finanziamento nell'ambito di un contratto di credito al consumo, un aspetto fondamentale è quello dell'informazione. Il consumatore deve essere chiaramente informato sulle condizioni che verranno praticate nelle operazioni di finanziamento che gli vengono proposte. Banche e finanziarie,presso i propri locali aperti al pubblico, devono pubblicizzare i tassi di interesse, i prezzi ed ogni altra condizione economica relativa alle operazioni ed ai servizi offerti. È utile ricordare che esiste la stampa specializzata che mette in luce le comparazioni tra i vari prodotti finanziari, ed è anche possibile effettuare delle simulazioni di piani di ammortamento on-line (inserendo nel ...

Credito al consumo e inadempimento nella consegna del bene acquistato - Il cliente è tutelato anche se il rapporto fra fornitore e venditore è regolato da una convenzione non esclusiva
Per credito al consumo si intende la concessione, nell'esercizio di un'attività commerciale o professionale, di credito sotto forma di dilazione di pagamento, di finanziamento o di altra analoga facilitazione finanziaria a favore di una persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta (consumatore). Il quadro normativo vigente riconosce l'esistenza di un collegamento tra il contratto di credito al consumo ed il contratto di acquisto: contratto di credito e contratto di acquisto vengono ad essere unitariamente considerati sotto il profilo giuridico (e non solo economico), onde tutelare la parte comune ai due contratti, cioè il consumatore, ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su per un consumo più consapevole. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)