Indice del post pensioni e ape (anticipo pensionistico) - chiarimenti e perplessità

Per quanto riguarda le pensioni, scopriamo quali sono tutte le novità dopo l'ultima riforma, che di fatto ha introdotto l'anticipo pensionistico (Ape). L'Ape, acronimo che sta per Anticipo pensionistico è il progetto sperimentale che consentirà dal 2017, a chi ha raggiunto almeno i 63 anni di età di andare in anticipo in pensione. L'operazione coinvolgerà i lavoratori dipendenti (anche del pubblico impiego), autonomi e parasubordinati in possesso di 63 anni di età a partire dal 1° maggio 2017 a non più di tre anni e 7 mesi al perfezionamento della pensione di vecchiaia a condizione di avere almeno 20 [ ... leggi tutto » ]

Tutto ciò che il contribuente deve conoscere sulla riforma pensioni e l'Ape (anticipo pensionistico). Il nuovo sistema per l’anticipo pensionistico è uno dei nodi della riforma poiché riguarda molti lavoratori interessati alla pensione anticipata con uno sconto fino a tre anni dal requisito standard di 66 anni. Come funziona e quanto costa ai lavoratori che decidono di usufruirne? Riforma pensioni, novità Ape, vediamo quanto si perderà con questo accesso alla pensione anticipata. Infatti, se Ape consente da una parte di andare in pensione anticipata, dall’altra ha un costo per la restituzione del prestito che dura per molti anni. L'Ape [ ... leggi tutto » ]

Vediamo, nel paragrafo in questione, quanto si perderà con l'Ape e la restituzione del prestito. Della riforma delle pensioni 2016, l’Ape - anticipo pensionistico - è uno dei punti chiave. Sarà sperimentale e durerà due anni, sino al 2018 con possibilità di proroga, e sarà rivolto a tutti i lavoratori con almeno 63 anni (i nati fra il 1951 ed il 1954) ai quali non manchino più di 3 anni e 7 mesi per maturare la pensione di vecchiaia non inferiore a un certo limite. Vediamo nel dettaglio come funziona l’Ape e quanto si perderà con la restituzione del [ ... leggi tutto » ]

Riforma pensioni: che cos'è e come funziona l'ape volontario con tetto proporzionale. La Camera ha reso ufficiale un punto importante del funzionamento dell’anticipo pensionistico Ape: oltre a contenere entro il 5% la penalizzazione annua sulla pensione per restituire il prestito, il Governo ha anche deciso di dare all’Ape un tetto proporzionale in base agli anni di anticipo richiesti. Si tratterà di importi massimali ma i lavoratori coinvolti potranno anche chiedere meno del massimo, per ridurre ancora di più il peso della restituzione. Per i lavoratori che vorranno uscire con un solo anno di anticipo, sarà possibile avere al massimo [ ... leggi tutto » ]

2 dicembre 2016 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post pensioni e ape (anticipo pensionistico) - chiarimenti e perplessità. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Pensioni e Ape (anticipo pensionistico) - Chiarimenti e perplessità Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 2 dicembre 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 22 ottobre 2017 Classificato nella categoria lavoro e pensioni Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca