Restituzione delle pensioni » Stop dell'Inps: rigettate le domande di richiesta degli arretrati

Stop alla restituzione delle pensioni: l'Inps respinge le domande di richiesta degli arretrati.

Restituzione solo di una parte degli arretrati della pensione ed applicazione di rivalutazioni minime: chi sperava che la norma attuativa, decreto legislativo 65/2015, della nota sentenza della Corte Costituzionale 70/2015, la quale ha dichiarato illegittimo blocco delle rivalutazioni delle pensioni più alte, portasse alla restituzione di un bel gruzzolo, deve, per ora, ricredersi.

A seguito della dichiarazione d'illegittimità del blocco delle perequazioni delle pensioni (operato dalla Legge Fornero a partire dal 2012), difatti, il decreto attuativo della sentenza della Corte Costituzionale non ha pienamente realizzato quanto disposto dalla sentenza stessa, ma ha unicamente previsto una “sistemazione” delle mancate rivalutazioni per gli anni 2012 e 2013 e una rivalutazione ridotta delle pensioni, per gli anni successivi.

Cerchiamo di fare chiarezza nei paragrafi successivi.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati - clicca sul link dell'argomento di interesse

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su restituzione delle pensioni » stop dell'inps: rigettate le domande di richiesta degli arretrati. Clicca qui.

Stai leggendo Restituzione delle pensioni » Stop dell'Inps: rigettate le domande di richiesta degli arretrati Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 24 gennaio 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 22 ottobre 2017 Classificato nella categoria lavoro e pensioni Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info