Pensione di reversibilità » Che cos'è come funziona e a chi spetta: il quadro normativo

Sulla pensione di reversibilità, negli ultimi mesi, c'è stata una gran confusione: mentre il governo cerca di applicare tagli e modifiche, con l'antitesi dell'opposizione, cerchiamo di fornire un chiaro quadro normativo su come funziona, la stessa, oggi.

Da qualche settimana infuria la polemica disegno di legge del governo Renzi, volto a riordinare le prestazioni di natura assistenziale e previdenziale come strumento unico, nell'intenzione del governo, di contrasto alla povertà con misure legate al reddito e al patrimonio.

Nel ddl, tra le altre misure si prevede la possibilità di rivedere le pensioni di reversibilità, ovvero quelle erogate agli eredi alla morte del pensionato o del lavoratore che muore avendo maturato i requisiti per l'assegno.

Ma oggi non vogliamo parlare di questo, dato che l'argomento è già ampiamente trattato sulla maggior parte dei quotidiani nazionali e non solo.

Lo scopo di questo intervento, infatti, è di capire e sapere, al netto dei cambiamenti che avverranno, che cos'è la pensione di reversibilità, e come funziona oggi?

Ebbene, la pensione di reversibilità è il trattamento che viene riservato ai cosiddetti superstiti del pensionato o del lavoratore deceduto (in tal caso viene definita “pensione indiretta”).

L'erogazione di questa prestazione economica viene effettuata dall'INPS.

Attualmente è legata al reddito IRPEF.

Cerchiamo comunque di approfondire il tema nei paragrafi successivi.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pensione di reversibilità » che cos'è come funziona e a chi spetta: il quadro normativo. Clicca qui.

Stai leggendo Pensione di reversibilità » Che cos'è come funziona e a chi spetta: il quadro normativo Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 17 febbraio 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 27 settembre 2017 Classificato nella categoria lavoro e pensioni Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca