Dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio - Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà auto in Comune senza notaio » La dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio

Passaggio di proprietà di un veicolo in comune senza bisogno del notaio: scopriamo la dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio.

Come noto, il Passaggio di proprietà , o trapasso, è la procedura con la quale si trascrive, nei pubblici registri, la titolarità di un veicolo trasferendola da un soggetto ad un altro.

Se sei in possesso del Certificato di Proprietà tutto è più semplice: puoi procedere con l’atto di vendita, che può essere costituito da una dichiarazione unilaterale di vendita, completa di firma autenticata del venditore, redatta proprio sul retro del Certificato di Proprietà.

Per questa operazione servono una marca da bollo da 16 euro e un documento di identità. La firma, per essere autenticata gratuitamente, può essere apposta presso un Comune o presso uno STA: uffici provinciali della ex MCTC, Studi di Consulenza abilitati e uffici provinciali dell’ACI (il PRA).

Presso il PRA è obbligatorio effettuare la contestuale trascrizione dell’atto. È inoltre possibile effettuare l’autentica presso un notaio ad un costo variabile (30/40 euro) oltre naturalmente l’imposta di bollo di 16.

Se invece non sei in possesso del Certificato di Proprietà non ti puoi recare allo STA, ma devi rivolgerti all’ufficio provinciale ACI – Pubblico registro automobilistico (PRA) per la registrazione del passaggio e alla Motorizzazione Civile per l’aggiornamento della Carta di circolazione.

I casi sono i seguenti:

9 dicembre 2016 · Andrea Ricciardi


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Compravendita di auto usate: aumentano le truffe » Vi spieghiamo come difendersi
A causa della crisi economica, negli ultimi mesi, sono aumentate esponenzialmente le compravendite di auto usate. Purtroppo, però, in modo direttamente proporzionale, sono cresciute anche le truffe ai danni dei consumatori. Vi forniamo, dunque, qualche consiglio di cui fare tesoro per evitare spiacevoli sorprese.. E' bene innanzitutto sapere che vendere ...
Rottamazione vecchia automobile » Dove, quando e quanto?
L'acquisto di un nuovo veicolo porta con sé, spesso, il problema di liberarsi di quello antecedente. La rottamazione è la strada necessaria nel caso in cui non si riesca a rivenderla. Quindi, nel caso in cui si voglia procedere con la rottamazione auto (più correttamente demolizione di un veicolo) è ...
Fermo amministrativo e pagamento bollo auto - facciamo chiarezza
Il fermo amministrativo segue il mancato pagamento di un atto formale come: la cartella esattoriale; l'avviso di accertamento esecutivo,  che sostituisce la cartella cartella esattoriale dall'ottobre 2011 per debiti di origine erariale; l'ingiunzione di pagamento,  già utilizzata da molti comuni per riscuotere le multe e unico mezzo che gli stessi ...
Auto nuove ed usate » Dall'iscrizione al PRA fino alla vendita passando per le garanzie dell'acquirente: manuale per il consumatore
Oggi parliamo di auto, sia usate che nuove, per tutto ciò che riguarda gli interessi del consumatore: tratteremo argomenti riguardanti la vendita di autovetture usate, nuove, iscrizione al pubblico registro automobilistico (PRA), le garanzie accessorie per l'acquirente e, perché no, anche sulla multa ed il ricorso. Devi acquistare un'auto nuova ...
Bollo auto storiche » l'esenzione non può essere richiesta basandosi sul solo certificato Aci
Bollo auto storiche: L'esenzione non può essere richiesta basandosi sul solo certificato Aci » Parla la Cassazione L'esenzione dal bollo auto sulle vetture d'epoca non può essere chiesta sulla sola base del certificato dell'Aci (Automobil Club d'Italia). L'esonero dal pagamento dalla tassa di possesso automobilistica prevista in favore dei veicoli ...

Spunti di discussione dal forum

Carta di circolazione priva di etichetta autoadesiva relativa al trasferimento di proprietà – Cosa posso fare per rimediare?
Tempo fa ho acquistato un'auto usata mi sono recato presso una agenzia di consulenza automobilistica per effettuare il passaggio di proprietà. Mi è stato comunicato che sarebbe stata inoltrata presso la mia residenza l'etichetta autoadesiva relativa al trasferimento di proprietà da applicare sulla carta di circolazione del veicolo. Purtroppo questa…
Il fermo amministrativo decade?
Nel 2009 ho acquistato uno scooter mi sono recato in agenzia con il venditore per effettuare la pratica del passaggio di proprietà: abbiamo firmato i vari documenti, ho saldato il venditore e sono andato via con il mio scooter e il permessino per circolare. Dopo qualche settimana sono tornato in…
Possibile vendere all’estero veicoli su cui è stato disposto il fermo amministrativo?
Un veicolo sottoposto a fermo amministrativo può essere liberamente venduto, informando l'acquirente della presenza del fermo stesso. Se l'acquirente fosse una persona fisica o giuridica straniera, il veicolo potrebbe comunque essere venduto, col solo problema di non poter effettuare al PRA la radiazione per definitiva esportazione, ma potendo registrare la…
Anticipo tfr – come vanno documentati i giustificativi di spesa
La mia azienda ha introdotto nel contratto di lavoro, la possibilità di richiedere l'anticipo del TFR per acquisto dell'auto e per le spese matrimoniali. Avendo l'esigenza di realizzare sia il matrimonio e l'acquisto dell'auto,mi sono rivolto all'ufficio amministrativo preposto a trattare la richiesta di TFR, il quale mi richiede di…
Il concetto di proprietà dell’automobile nei vari contratti
Vorrei chiedervi se in Italia oltre al noleggio, al leasing e al patto di riservato dominio, esistono altri contratti che permettono di utilizzare un veicolo rinunciando alla sua proprietà (ho sentito parlare del rent to buy ma non mi è chiaro di chi sia la proprietà in questo caso). Inoltre…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio - passaggio di proprietà. Clicca qui.

Stai leggendo Dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio - Passaggio di proprietà Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 9 dicembre 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 27 settembre 2017 Classificato nella categoria multe per violazioni al Codice della strada - informazione e prevenzione Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • Simone di Saintjust 24 dicembre 2016 at 08:39

    Si tratta, evidentemente, di una procedura che può essere seguita solo per trasferimenti di proprietà del veicolo in ambito familiare o para- familiare (amici, colleghi di lavoro, conoscenti). Infatti, il venditore non è interessato al risparmio che si può conseguire adottando tale procedura, dal momento che il costo del passaggio di proprietà è completamente a carico dell’acquirente, né il venditore lascerebbe il veicolo nella disponibilità dell’acquirente dopo l’avvenuto pagamento, senza prima prendere visione della registrazione effettuata al Pubblico Registro Automobilistico (PRA): questo perchè fino all’effettiva registrazione al PRA, qualsiasi sanzione amministrativa per violazione al Codice della strada verrebbe addebitata al precedente proprietario.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?