Il parere dell’esperto: oggi il mercato è meglio di ieri. E forse comincia una stagione nuova e migliore

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



(E’ l’agosto di un anno fa, scoppia la crisi dei mutui subprime e le Borse di mezzo mondo crollano, nda) Ci sono stati dei danni, questo è sicuro. Ma anche dei vantaggi. (…) Il mercato, insomma, è stato ripulito. Certo, con un’operazione un po’ all’ingrosso, sbrigativa. Ma oggi il mercato è meglio di ieri. E forse comincia una stagione nuova e migliore. Il bello dei mercati finanziari è anche questo: svolte a 180 gradi in poche ore. (Giuseppe Turani, giornalista economico ed editorialista dell’inserto di Repubblica “Affari e Finanza”; blog Giuseppeturani.repubblica.it; 20 Agosto

Il 2008 sarà l’anno del decoupling, l’anno del disaccoppia­mento (…) In una parola, cambierà il mondo. (…) Ma che cosa accadrà esattamente? Succederà che l’America cesserà di essere il centro del mondo. In termini ancora più chiari e netti, si può dire che gli Stati Uniti si fermeranno mentre il resto del mondo proseguirà per la sua strada, come se a fermarsi fosse stata l’Albania e non l’economia più forte del pianeta. (Giuseppe Turani; blog Giuseppeturani.repubblica.it, 10 dicembre 2007)

Un articolo da non perdere!

10 Ottobre 2008 · Patrizio Oliva



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Cosa sto leggendo

Stai leggendo Il parere dell’esperto: oggi il mercato è meglio di ieri. E forse comincia una stagione nuova e migliore Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 10 Ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 16 Dicembre 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!