Come paga allo sportello chi deve saldare una cartella esattoriale di importo superiore, ai mille euro?

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

In un unico modo, con un assegno circolare, emesso a favore di un ben preciso soggetto (il nome di Equitalia cambia a seconda della zona geografica di competenza) da parte di un istituto di credito riconosciuto. Un bel passo indietro, dover andare in banca a chiedere l'emissione di un assegno circolare, soprattutto nell'epoca dei conti e delle banche on line che, non avendo sportelli e filiali, il circolare lo devono spedire a casa, con almeno cinque giorni lavorativi d'attesa.

E se pensate di fare, come al solito, i ‘furbettì , verificare la vostra situazione debitoria on line, farvi emettere l'assegno in banca e con quello presentarvi allo sportello già muniti di tutto e pagare la cartella esattoriale, state pur certi che non farete neanche in quel caso ‘percorso nettò : la somma che vi verrà richiesta sarà sicuramente superiore a quanto da voi accertato, perché gli interessi corrono anche mentre voi siete in banca e perché non è detto che il sito abbia visualizzato tutte le pendenze a vostro carico. Se la differenza ammonterà a una somma inferiore ai mille euro potrete pagare la cartella esattoriale in contanti, altrimenti, si ricomincia.

Tratto da un articolo di Giorgio Caroli pubblicato su l'Espresso

7 gennaio 2012 · Simonetta Folliero

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca