PAGAMENTO AFFITTO

Ho 23 anni lavoratore a tempo indeterminato vivo a casa con la mia famiglia.
Per problemi burocratici/ereditari da circa un anno non viene più pagato l'affitto.

Qualora la faccenda si sbloccasse la mia famiglia si ritroverebbe a dover pagare tutti gli arretrati.

Facendo conto che i miei genitori non riescano a pagare tutta la somma stabilita, l'affittante può rivalersi sul il mio c/c considerando che possiedo un reddito ed abito nella stessa casa?

Il locatore potrà rivalersi solo sul firmatario del contratto di affitto, eccezion fatta per eventuali pignoramenti mobiliari che potrebbero colpire indistintamente tutti i beni (non quelli impignorabili) presso la Vostra residenza dei quali non sappiate provare la proprietà di terzi.

Il Suo conto corrente è quindi al sicuro.

16 marzo 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pagamento affitto. Clicca qui.

Stai leggendo PAGAMENTO AFFITTO Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 16 marzo 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare qui. Per accedere con credenziali Facebook puoi cliccare qui.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca