Il problema dell'overbooking

Nel paragrafo che segue, scopriamo, nel dettaglio, di cosa si tratta quando si parla di overbooking.

Sarà capitato a tutti di arrivare in aeroporto, con il biglietto, e sentirsi dire che non c'è posto.

Dopo la sorpresa e l'arrabbiatura iniziale, occorre risolvere il problema: quando partirò e chi paga il disservizio?

Il regolamento europeo tutela, anche se non completamente, l'utente dal disservizio dell'overbooking.

Il passeggero ha diverse alternative.

La prima è quella del rimborso del biglietto; la seconda è un volo alternativo, prima possibile, la terza soluzione è un volo alternativo in una data successiva.

Comunque sia il passeggero ha diritto al rimborso per il disagio subito.

Vediamo in quale maniera.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca