Ordina un modello di autovettura ma il concessionario gli propone un allestimento diverso - L'acquirente ha diritto al doppio della caparra versata

Può capitare di sottoscrivere, presso un concessionario, un contratto per la fornitura una autovettura con allestimento completo di determinati e specifici accessori e versare contestualmente un caparra a fronte dell'ordine effettuato.

Può accadere che, successivamente, il venditore riferisca di non potere adempiere all'ordine in quanto il modello acquistato non è più in produzione e proponga una nuova una vettura priva degli optional richiesti in sede di stipula del contratto.

La domanda che ci si pone è se, non essendo interessato al modello diverso, l'acquirente rifiutasse la nuova offerta, egli ha diritto alla restituzione della sola caparra o al doppio della caparra versata.

Al quesito hanno risposto i giudici della Corte di cassazione nell'ordinanza 12938/25, con la quale è stato sancito che la compravendita può avere ad oggetto anche cose determinate solo nel genere, o cose da costruire, serbando integra la propria validità.

Se la proposta di acquisto è formulata in termini completi e se il rivenditore incassa la somma versata come caparra, inoltrando poi l'ordine alla casa costruttrice ed offrendo la consegna dell'automobile all'acquirente, siamo di fronte ad un regolare contratto di compravendita.

Ne discende che all'acquirente, il quale legittimamente rifiuta la soluzione alternativa offerta dal concessionario, in quanto difforme dall'ordine sottoscritto, va riconosciuta la restituzione del doppio della caparra.

25 giugno 2015 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Risoluzione giudiziale del contratto preliminare di compravendita per inadempimento del venditore - L'acquirente ha diritto al valore attualizzato del doppio della somma di denaro a suo tempo corrisposta
La risoluzione del contratto preliminare di compravendita per inadempimento ha effetto retroattivo tra le parti, salvo il caso di contratti ad esecuzione continuata o periodica, riguardo ai quali l'effetto della risoluzione non si estende alle prestazioni già eseguite. Secondo giurisprudenza consolidata, la retroattività della pronuncia di risoluzione di un contratto ...
Acconto e caparra confirmatoria » Quali sono le differenze?
Caparra confirmatoria e acconto: che differenza c'è? Quando parliamo di “acconto” o di “caparra” ci riferiamo sempre ad un anticipo di denaro sul pagamento di un prezzo. Ma la differenza tra caparra e acconto, sia sotto l'aspetto tributario che del rapporto tra le parti, è sostanziale, e di conseguenza non ...
Rc auto gratis dopo acquisto autovettura con fregatura per il consumatore » l'Ivass propone il rimborso ai clienti
Assicurazioni rc auto gratuite dopo l'acquisto di una nuova autovettura: dopo la chiusura dell'indagine, arrivano le proposte dell'Ivass che fanno sperare ad un rimborso per i clienti ingannati. L'Ivass scende in campo contro le polizze rc auto gratuite, ma col trucco, concesse, cioè, gratuitamente per un anno all'acquisto di una ...
Risoluzione del preliminare di compravendita per inadempimento del promissario acquirente - Il promittente venditore ha diritto al risarcimento del danno per il mancato pagamento del prezzo e per l'eventuale illegittima occupazione dell'immobile
La somma di denaro che, all'atto della conclusione di un contratto preliminare di compravendita, l'acquirente consegna al venditore a titolo di caparra confirmatoria, assolve la funzione, in caso di successiva risoluzione del contratto per inadempimento, di preventiva liquidazione del danno per il mancato pagamento del prezzo, mentre il danno da ...
Prescrizione presuntiva del diritto del commerciante al minuto al pagamento delle merci vendute al consumatore
Si prescrive in un anno il diritto dei commercianti ad ottenere il pagamento delle merci vendute a chi non fa commercio. L'operatività di questa prescrizione presuntiva è limitata a quei rapporti di compravendita tra commercianti e consumatori (il commerciante al minuto è, appunto, il commerciante che vende al consumatore) aventi ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ordina un modello di autovettura ma il concessionario gli propone un allestimento diverso - l'acquirente ha diritto al doppio della caparra versata. Clicca qui.

Stai leggendo Ordina un modello di autovettura ma il concessionario gli propone un allestimento diverso - L'acquirente ha diritto al doppio della caparra versata Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 25 giugno 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di tutela dei consumatori Inserito nella sezione tutela consumatori.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca