Indice del post il nuovo reato di omicidio stradale e tutte le sue particolarità

A partire dal 25 Marzo 2016, è stato introdotto il reato di omicidio stradale e lesioni personali stradali: nell'articolo che segue spiegheremo, dunque, tutto ciò che l'automobilista deve sapere sulla nuova normativa. Come accennato, dal 25 Marzo 2016 esiste il nuovo reato di omicidio stradale in cui incorre chiunque cagioni per colpa la morte di una persona con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale, con reclusione fino a 12 anni. Dunque, la novità principale contenuta nella legge è l'introduzione dei due nuovi reati di omicidio stradale e lesioni personali stradali. Per chi si mette alla guida in [ ... leggi tutto » ]

Prima di analizzare la questione del nuovo reato di omicidio stradale, vediamo cosa prevedeva la vecchia legge sull'omicidio colposo stradale. Secondo l'articolo 589 del codice penale, quello sull'omicidio colposo, chiunque causasse la morte di qualcuno violando le norme del codice della strada era punito oggi con la reclusione da 2 a 7 anni. Da 3 a 7 anni se il soggetto era ubriaco o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. Se le vittime erano più di una, la pena poteva essere aumentata del triplo ma senza superare i 15 anni. La necessità di istituire un reato specifico di [ ... leggi tutto » ]

Reato di omicidio stradale: cosa cambia rispetto alla vecchia norma e quali sono le più importanti particolarità cui fare attenzione. Il concetto base è che diventa imputabile del nuovo reato chi provoca la morte di una persona violando nel contempo una norma del codice della strada. Diversamente, e tutto dipende quindi dall'esito degli accertamenti, si continua ad applicare la norma generale dell'omicidio colposo. La pena base per il nuovo reato di omicidio stradale è la reclusione da due a sette anni, con arresto in flagranza. Per l'omicidio colposo rimane da sei mesi a cinque anni. In casi particolari la [ ... leggi tutto » ]

Scopriamo le informazioni più dettagliate sul nuovo reato che prevede l'arresto per lesioni personali stradali gravi o gravissime. In questo caso diventa imputabile chi provoca la lesioni ad una persona violando nel contempo una norma del codice della strada. Si distinguono lesioni gravi da lesioni gravissime così come definite dal codice penale (art.583): Gravi: se dal fatto deriva una malattia che mette in pericolo la vita della persona oppure una malattia o l'incapacità di attendere alle ordinarie occupazioni per un tempo superiore ai 40 giorni; se il fatto produce l'indebolimento permanente di un senso o di un organo; se [ ... leggi tutto » ]

Con l'introduzione del nuovo reato di omicidio stradale e lesioni gravi/gravissime, sono previste ulteriori sanzioni accessorie, come arresto in flagranza, accertamenti rafforzati nonché procedure abbreviate. Per il nuovo reato di omicidio stradale vengono fatte valere le regole di accertamento e controllo personale previste per gli omicidi non colposi, per esempio l'esecuzione coattiva con ordinanza del giudice per prelievo forzato di capelli, peli, mucosa del cavo orale ai fini peritali. In più, i provvedimenti del giudice possono essere adottati anche oralmente, con successiva conferma scritta, nel caso di accertamenti dello stato di ebrezza o di alterazione da droghe, se il [ ... leggi tutto » ]

Come funziona la sanzione di revoca della patente con l'introduzione del nuovo reato di omicidio stradale. Alla condanna per i nuovi reati di omicidio stradale e lesioni stradali gravi e gravissime scatta sempre la revoca della patente di guida. La patente viene ritirata immediatamente e sospesa provvisoriamente per un periodo che nella maggioranza dei casi di omicidio stradale (conducente sotto l'effetto di droga o alcool e altri casi particolari con reclusione fino a 12 anni) arriva fino a cinque anni, prorogabile a 10 anni in caso di sentenza di condanna non definitiva. Per i conducenti condannati per il reato [ ... leggi tutto » ]

21 aprile 2016 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Omicidio stradale e lesioni personali stradali - Passando con il rosso si rischia la galera
L'articolo 589 bis del codice penale, introdotto dalla legge 41/2016 (Reato di omicidio stradale e di lesioni personali stradali) stabilisce, in generale, che chiunque cagioni per colpa la morte di una persona con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale è punito con la reclusione da due a sette [ ... leggi tutto » ]
Automobilista in evidente guida in stato di ebbrezza? » Va comunque rispettata la norma sulla precedenza
Nell'ottica di un incidente stradale, anche se l'altro conducente è in condizioni di evidente guida in stato di ebbrezza, vanno rispettate comunque le norme sulla precedenza: la colpa del sinistro va solo a chi lo abbia determinato con il proprio comportamento. Si deve dare la precedenza anche al conducente ubriaco. [ ... leggi tutto » ]
Sinistro stradale con lesioni » Anche al marito spetta il risarcimento danni per il mancato lavoro domestico
A seguito di un sinistro stradale sussiste il risarcimento danni anche per il lavoro domestico maschile, se non può più essere svolto a causa delle lesioni riportate nell'incidente. Assicurazioni: quando devono calcolare le somme da liquidare ai mariti coinvolti in incidenti, deve essere indennizzato anche il loro mancato aiuto domestico, [ ... leggi tutto » ]
Fermo amministrativo su ciclomotore » Strappare i sigilli costituisce reato
Se, dopo aver subito il fermo amministrativo sul proprio ciclomotore, ci si appresta a strappare i sigilli, si commette un reato penale. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 37533/13, ha sancito che: È stato già definitivamente affermato da questa Suprema Corte con decisione delle [ ... leggi tutto » ]
Nessun risarcimento per danno biologico agli eredi se la vittima giace in stato di incoscienza nel periodo che intercorre fra le lesioni subite e la morte
La paura di dover morire, provata da chi abbia patito lesioni personali e si renda conto che esse saranno letali, è un danno non patrimoniale risarcibile soltanto se la vittima sia stata in grado di comprendere che la propria fine era imminente, sicché, in difetto di tale consapevolezza, non è [ ... leggi tutto » ]

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post il nuovo reato di omicidio stradale e tutte le sue particolarità. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Il nuovo reato di omicidio stradale e tutte le sue particolarità Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 21 aprile 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 2 ottobre 2017 Classificato nella categoria multe per violazioni al Codice della strada - informazione e prevenzione Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca