E' olografo solo il testamento originale - non una sua copia

Qualora non venga prodotto l’originale del testamento, ma una copia di esso, e’ giustificata la presunzione che il “de cuius” lo abbia revocato distruggendolo deliberatamente. Ne consegue che la parte che intenda ricostruire mediante prove testimoniali, un testamento di cui si assuma la perdita incolpevole per smarrimento o per distruzione, deve fornire la prova dell’esistenza del documento originale al momento dell’apertura della successione.

Soltanto nel documento originale possono individuarsi quegli elementi la cui peculiarita’ o addirittura singolarita’ consente di risalire, con elevato grado di probabilita’, al reale autore della sottoscrizione in relazione alla conosciuta specificita’ del profilo calligrafico, degli strumenti di scrittura abitualmente usati, delle stesse caratteristiche psico – fisiche del soggetto rappresentati dalla firma.

Inoltre, è inattendibile un esame grafico condotto su di una copia fotostatica, essendo questa inidonea a rendere percepibili segni grafici personalizzati ed oggettivi. Un maggior grado di affidabilita’ non e’ attribuibile alla copia in “carta carbone”, che rimane soggetta alle molte variabili proprie di una copia, del supporto utilizzato, dell’effetto che il tipo di strumento usato per scrivere puo’ avere nell’incidere la carta sottoposta al foglio di carta carbone.

Quelli sopra riportati sono i concetti, in materia di testamento olografo, ribaditi dalla Corte di cassazione nella sentenza 10171/15.

10 Giugno 2015 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Argomenti correlati: 

Approfondimenti

Testamento olografo - E' nullo se manca la data
Il testamento olografo deve essere scritto per intero, datato e sottoscritto dal testatore; la data deve contenere l'indicazione del giorno, mese e anno: la mancanza della data nel testamento olografo è causa di annullabilità dello stesso. Secondo giurisprudenza consolidata, in tema di validità del testamento olografo, la completa indicazione della data, composta di giorno, mese ed anno, costituisce un requisito essenziale di forma dell'atto e, pertanto, deve escludersi che la data del testamento possa ricavarsi da elementi estranei all'atto. Ciò che conta è che sulla scheda testamentaria vi sia una data scritta di pugno dal testatore o che essa sia ...

Testamento olografo con firma del testatore apposta a margine e non in calce
Desidero sapere se, subito dopo aver scritto le disposizioni testamentarie, il testatore, sbarrando con una linea lunga il rigo successivo ha sottoscritto lateralmente e non in calce al testamento. Il testamento rimane sempre valido o può essere impugnato? Una sentenza della Cassazione ritiene che la firma deve essere apposta in calce al testamento e se non vi è spazio nel rigo successivo potrebbe essere apposta lateralmente o a margine. ...

Testamento olografo » Perchè deve essere autografo?
Per far diventare valido un testamento olografo è necessario che lo stesso sia interamente autografo, cioè che sia stato scritto a mano dal testatore. Non è legittimo, quindi, ed olografo un testamento che, sebbene firmato dal testatore, sia stato scritto a mano di altre persone, diverse dallo stesso, anche se autorizzate. Non è altrettanto valido il testamento scritto con mezzi meccanici o elettronici e ciò anche se la dattilografia o la videoscrittura siano state eseguite dal testatore stesso. Il testamento deve essere sottoscritto: ovvero, il testatore, deve apporre la propria firma esattamente alla fine delle sue disposizioni testamentarie. Infatti, se ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su e' olografo solo il testamento originale - non una sua copia. Clicca qui.

Stai leggendo E' olografo solo il testamento originale - non una sua copia Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 10 Giugno 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 28 Maggio 2016 Classificato nella categoria successione eredità e donazioni - nozioni generali collazione riduzione donazioni e disposizioni testamentarie lesive quota legittima Inserito nella sezione successione donazione rinuncia eredità

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)