Indice del post obbligazioni subordinate - le banche dovranno restituire il maltolto

Perché le banche dovranno restituire ai risparmiatori i soldi investiti nelle obbligazioni subordinate

Nella prestazione dei servizi di investimento e accessori i soggetti abilitati, banca o altro intermediario autorizzato, devono comportarsi con diligenza, correttezza e trasparenza, nell'interesse dei clienti e per l’integrità dei mercati e devono acquisire le informazioni necessarie dai clienti e operare in modo che essi siano sempre adeguatamente informati. La banca non può effettuare o consigliare operazioni o prestare il servizio di gestione se non dopo aver fornito all'investitore informazioni adeguate sulla natura, sui rischi e sulle implicazioni della specifica operazione o del servizio, la cui conoscenza sia necessaria per effettuare consapevoli scelte di investimento o disinvestimento. La banca [ ... leggi tutto » ]

Servizi di investimento - non basta che l'investitore abbia sottoscritto il modulo per attestare la sua effettiva propensione al rischio

In tal senso si è, peraltro, già da tempo espressa la giurisprudenza della Corte di cassazione, laddove ha affermato che, in tema di servizi di investimento, la banca, prima di effettuare operazioni, ha l’obbligo di fornire all'investitore un’informazione adeguata in concreto; tale cioè da soddisfare le specifiche esigenze del singolo rapporto, in relazione alle caratteristiche personali e alla situazione finanziaria del cliente, e, a fronte di un’operazione non adeguata, può darvi corso soltanto a seguito di un ordine impartito per iscritto dall’investitore in cui sia fatto esplicito riferimento alle avvertenze ricevute (Cassazioine 17340/2008; Cass. 22147/2010). A tal fine, si [ ... leggi tutto » ]

Servizi di investimento e Obblighi a carico della della banca - Conclusioni

A tutto quanto suesposto va poi aggiunto che è certamente significativo dell’intento di accentuare i profili di responsabilità degli intermediari finanziari, il fatto che l’evoluzione legislativa – per l’influenza di determinazioni assunte a livello comunitario – si sia posta nell’ottica di ampliare notevolmente i parametri di valutazione della correttezza informativa, da parte degli operatori del settore, da fornirsi ai clienti in sede di conclusione delle operazioni di investimento finanziario. Infatti, tutte le informazioni, comprese le comunicazioni pubblicitarie e promozionali, indirizzate dagli intermediari a clienti o potenziali clienti devono essere corrette, chiare e non fuorvianti. Le comunicazioni pubblicitarie e promozionali [ ... leggi tutto » ]

14 febbraio 2016 · Simonetta Folliero

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post obbligazioni subordinate - le banche dovranno restituire il maltolto. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Obbligazioni subordinate - le banche dovranno restituire il maltolto Autore Simonetta Folliero Articolo pubblicato il giorno 14 febbraio 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di tutela dei consumatori Inserito nella sezione tutela consumatori.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca