Mi sono state fatte numerose multe, ma mai con contestazione immediata

Nella mia esperienza ormai ventennale di automobilista mi sono state elevate numerose contravvenzioni. Ma non ho mai avuto il piacere di una contestazione immediata.

Io mi chiedo e vi chiedo, è normale che i vigili urbani adottino questo comportamento?

Vi sarei grato per una risposta.

Massimiliano Zocca, Palermo

Nei casi di mancata contestazione immediata, quindi quando il verbale viene inviato a casa, su di esso dev’essere specificata la motivazione che ha reso impossibile il fermo.

Se si tratta di un caso specifico previsto dal codice della strada (articolo 201 comma 1 bis) puo’ bastare una “citazione”, altrimenti occorre una motivazione specifica riportata in modo chiaro.

Casi, citati dalla legge a titolo esemplificativo, in cui il fermo non è necessario:

  • impossibilita’ di raggiungere un veicolo lanciato ad eccessiva velocita’;
  • attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa (rilevato dagli agenti o da un apparecchio a rilevazione automatica come il photored e il t-red);
  • sorpasso in curva o comunque vietato;
  • accertamento della violazione in assenza del trasgressore e del proprietario del veicolo (esempio tipico, il divieto di sosta);
  • accertamento di una violazione da parte di un funzionario o di un agente a bordo di un mezzo di pubblico trasporto;
  • accertamento della violazione per mezzo di appositi apparecchi di rilevamento direttamente gestiti dagli organi di polizia stradale e nella loro disponibilita’ che consentono la determinazione dell’illecito in tempo successivo poiche’ il veicolo oggetto del rilievo è a distanza dal posto di accertamento o comunque nell’impossibilita’ di essere fermato in tempo utile o nei modi regolamentari (esempio tipico i telelaser);
  • accertamento effettuato con i dispositivi di cui all’articolo 4 della legge 168/02, ovvero i mezzi tecnici di controllo del traffico finalizzati al rilevamento a distanza delle violazioni alle norme di comportamento di cui agli articoli 142 e 148 del s. installati su autostrade o strade extraurbane principali (esempio tipico gli autovelox);
  • rilevazione degli accessi di veicoli nelle zone a traffico limitato e circolazione sulle corsie riservate attraverso i dispositivi a rilevazione automatica previsti dalla legge 127/97 articolo 17 comma 133 bis. (esempi tipici: le cosiddette “porte telematiche” installate intorno alle z.t.l o presso le corsie preferenziali riservate al trasporto pubblico).

Ulteriore motivazione di mancato fermo potrebbe essere, nel caso di strade extraurbane secondarie od urbane di scorrimento dove sono installati apparecchi a rilevazione automatica (autovelox), l’individuazione da parte del Prefetto delle stesse tra quelle ove non vige obbligo di fermo.

In tal caso sul verbale solitamente appare, oltre al riferimento di legge, il numero del decreto prefettizio.

Tra le motivazioni di mancato fermo piu’ comuni troviamo inoltre:

  • accertamento indiretto a seguito di incidente stradale sulla base della successiva ricostruzione della dinamica;
  • accertatore in borghese e fuori dal servizio;
  • accertatore impegnato in altre contestazioni;
  • infrazione commessa da minore o incapace di intendere e volere in assenza del genitore o tutore responsabile;
  • caso di ubriachezza o temporanea incapacita’ di intendere e di volere del trasgressore;
  • impossibilita’ di fermare il veicolo in condizioni di sicurezza e nei modi regolamentari perche’ impegnato nella regolamentazione della circolazione (tipicamente per infrazioni rilevate da agenti impegnati a dirigere il traffico);
  • impossibilita’ di fermare il veicolo per non arrecare intralcio alla circolazione dei veicoli in transito sulla corsia (tipica nel caso di passaggio su corsia preferenziale rilevata da un ausiliario/dipendente della societa’ di trasporto pubblico);

Attenzione! In caso di rilevamento automatico di passaggio col rosso ad un incrocio, del superamento dei limiti di velocita’ o del transito nella ztl o su una corsia preferenziale, il s specifica che non c’e’ bisogno della presenza degli agenti (articolo 201 comma 1 ter).

Per motivi di privacy, al verbale non va allegata l’eventuale fotografia scattata dall’autovelox. Essa deve essere resa disponibile dall’ufficio accertatore su richiesta, dietro pagamento di spese di invio.

Per fare una domanda su multe e ricorsi in genere, su cartelle esattoriali originate da multe nonché su tutti gli argomenti correlati a questo articolo,  clicca qui.

20 Ottobre 2008 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Multa photored senza contestazione immediata » Via libera
Via libera alla multa con il photored all'automobilista indisciplinato che passa col rosso. E' quanto ha sancito il Tribunale di Lecce il quale, con la sentenza 1261/13, ha stabilito che: In tema di violazioni del codice della strada, con riferimento al caso di infrazione riconducibile all'attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa, l'indicazione nel verbale notificato di una delle ragioni indicate dall'articolo 384, lettera b) del Dpr 495/92 rende legittimo il differimento della contestazione, e con esso il verbale e l'irrogazione della sanzione, senza che in proposito il giudice del merito abbia alcun margine di apprezzamento ...

Ricorso contro multa esperibile se causa mancata contestazione immediata è generica
Impossibilità di fermare il veicolo nei modi di legge senza specificare la causa - Ricorso accettato dalla Corte di Cassazione - Multa annullata ...

Multe - Il giudice non può sindacare sull'eventuale possibilità di contestazione immediata dell'infrazione
L'articolo 201 del codice della strada prevede i motivi di materiale impossibilità della contestazione immediata. Essi sono: impossibilità di raggiungere un veicolo lanciato ad eccessiva velocità; attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa; sorpasso in curva; accertamento di una violazione da parte di un funzionario o di un agente a bordo di mezzo di pubblico trasporto; accertamento della violazione per mezzo di appositi apparecchi di rilevamento che consentono la determinazione dell'illecito in tempo successivo ovvero dopo che il veicolo oggetto del rilievo sia già a distanza dal posto di accertamento o comunque nella impossibilità di essere ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mi sono state fatte numerose multe, ma mai con contestazione immediata. Clicca qui.

Stai leggendo Mi sono state fatte numerose multe, ma mai con contestazione immediata Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 20 Ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 1 Maggio 2017 Classificato nella categoria multe ricorsi e sinistri - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)