Tabella 2 - LA SCALA DI EQUIVALENZA PER LA DETERMINAZIONE DEL REDDITO DEL NUCLEO FAMILIARE

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali.

Indice dei contenuti dell'articolo

Numero dei componentiParametro
11,00
21,57
32,04
42,46
52,85

Maggiorazione di 0,35 per ogni ulteriore componente.

Maggiorazione di 0,2 in caso di assenza del coniuge e presenza di figli minori.

Maggiorazione di 0,5 per ogni componente con handicap psicofisico permanente di cui all’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, numero 104, o di invalidità superiore al 66%.

Maggiorazione di 0,2 per nuclei familiari con figli minori, in cui entrambi i genitori svolgono attività di lavoro e di impresa.

Per fare una domanda su ISEE e misure di sostegno al reddito nonchè su tutti gli argomenti correlati accedi al forum cliccando qui.

6 Agosto 2013 · Carla Benvenuto

Indice dei contenuti dell'articolo




Condividi il post e dona


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su tabella 2 - la scala di equivalenza per la determinazione del reddito del nucleo familiare. Clicca qui.

Stai leggendo Tabella 2 - LA SCALA DI EQUIVALENZA PER LA DETERMINAZIONE DEL REDDITO DEL NUCLEO FAMILIARE Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 6 Agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 22 Agosto 2017 Classificato nella categoria archivio storico

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • mela71187 13 Giugno 2014 at 08:42

    I genitori del mio fidanzato stanno facendo l’isee per avere un aiuto sull’affitto e non avendo reddito hanno dichiarato che per il momento l’affitto lo stanno pagando il mio ragazzo e l’altro figlio (entrambi conviventi con le rispettive compagne). Così gli è stato richiesto di allegare alla domanda i cud dei figli.
    Dobbiamo davvero allegare questi documenti o ai fini del calcolo dell’isee i redditi dei figli non conviventi non vengono tenuti in considerazione?