La CTP di Vicenza è convinta che la Corte di cassazione voglia evitare una propria precisa e motivata posizione sulla questione delle cartelle esattoriali notificate via posta direttamente da Equitalia

I giudici vicentini si soffermano sulle sentenze numero 14237/2009 e numero 2476/2010 della cassazione tributaria, analizzandone oggetto e contenuti. La conclusione della Commissione è che, almeno sino ad ora, la stessa Corte non si sia ancora pronunciata sul punto specifico della notifica in assenza di intermediario qualificato, ma abbia sempre cercato di evitare una precisa e motivata posizione.

Forse perchè negli ultimi due anni sono state oltre 34 milioni le cartelle esattoriali notificate per posta direttamente dall'Agente della riscossione e un riscontro sulla legittimità di tali notifiche potrebbe risultare devastante per il fisco.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca