Costituzione in mora del debitore - La notifica

L'atto di costituzione in mora del debitore non è soggetto a particolari modalità di trasmissione, né alla normativa sulla notifica degli atti giudiziari. Nel caso in cui l'atto di costituzione in mora sia inoltrato con raccomandata a mezzo del servizio postale, la sua ricezione da parte del debitore può essere provata anche sulla base della presunzione di ricevimento fondata sull'arrivo della raccomandata all'indirizzo del destinatario, essendo quest'ultimo onerato di provare di non averne avuta conoscenza senza sua colpa.

Questo perché la ricevuta di spedizione dall'ufficio postale costituisce, anche in mancanza dell'avviso di ricevimento, prova certa della spedizione, e da essa consegue la presunzione, fondata sulle univoche e concludenti circostanze della spedizione e dell'ordinaria regolarità del servizio postale, di arrivo dell'atto al destinatario e della sua conoscenza.

Questo l'orientamento espresso dai giudici di legittimità nella sentenza numero 26708/13.

16 luglio 2014 · Paolo Rastelli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Non interrompe la prescrizione l'atto di costituzione in mora notificato con raccomandata a soggetto estraneo al debitore
Un atto di costituzione in mora del debitore, per produrre i suoi effetti e, in particolare, l'effetto interruttivo della prescrizione del credito preteso, deve essere diretto al suo legittimo destinatario, ma non è soggetto a particolari modalità di trasmissione, né alla normativa sulla notificazione degli atti giudiziari. Pertanto, nel caso ...
Per interrompere la prescrizione basta una raccomandata semplice - Non serve l'avviso di ricevimento
Una lettera raccomandata semplice, anche in mancanza di avviso di ricevimento, può costituire prova certa della spedizione di una comunicazione interruttiva dei termini di prescrizione da parte del creditore. E' sufficiente produrre la relativa ricevuta. Dalla ricevuta consegue la presunzione di consegna al debitore e di conoscenza dell'atto: vanno considerate, ...
Quando Equitalia invia per posta due cartelle esattoriali con una singola raccomandata
In tema di notifica a mezzo posta, la disciplina relativa alla raccomandata con avviso di ricevimento, mediante la quale può essere notificata la cartella esattoriale senza intermediazione dell'ufficiale giudiziario, è quella dettata dalle disposizioni concernenti il servizio postale ordinario per la consegna dei plichi raccomandati. L'atto pervenuto all'indirizzo del destinatario ...
Illegittima la notifica diretta a mezzo posta di un avviso di accertamento fiscale recapitato al precedente indirizzo in cui il destinatario svolgeva attività professionale
A partire dal 15 maggio 1998, data di entrata in vigore dell'art. 20 della legge n. 146 del 1998 (il quale ha modificato l'art. 14 della legge n. 890 del 1982), gli uffici finanziari possono procedere alla notifica a mezzo posta ed in modo diretto degli avvisi e degli atti ...
Notifica del decreto ingiuntivo - in caso di irreperibilità relativa del debitore la notifica deve essere rinnovata
Per irreperibilità relativa del destinatario si intende la situazione in cui è perfettamente noto l'indirizzo di residenza (o comunque il domicilio) della persona alla quale l'atto deve essere notificato e tuttavia il destinatario risulta momentaneamente assente nel giorno in cui il notificatore tenta la consegna dell'atto o della successiva raccomandata ...

Spunti di discussione dal forum

Notifica all’estero di un avviso di accertamento fiscale con raccomandata AR
Mi riferisco alla risposta data alla mia domanda in questa discussione: nel caso di notifica all'estero con raccomandata di un avviso di accertamento che non sia stata recapitata per assenza del destinatario all'indirizzo. In seguito al mancato recapito del relativo l'avviso di giacenza di raccomandata presso le poste messicane e…
Perfezionamento notifiche cartelle esattoriali
Qualora il destinatario dell'atto risulti temporaneamente irreperibile e in assenza dei soggetti legittimati a ricevere per lui la posta, l’addetto lascia un avviso di giacenza e deposita l’atto presso l’ufficio postale. Il destinatario deve, però, essere informato, con una raccomandata a/r, del tentativo (infruttuoso) di notifica già effettuato e della…
Notifica cartelle esattoriali a mezzo posta
In caso di temporanea irreperibilità del destinatario e in assenza dei soggetti legittimati a ricevere per lui la posta, l’addetto delle poste lascia un avviso di giacenza e deposita l’atto presso l’ufficio postale. Il destinatario deve, però, essere informato, con una raccomandata a/r, del tentativo (infruttuoso) di notifica già effettuato…
Notifica atti a mezzo posta – Data di perfezionamento della notifica per notificante e destinatario
Annullamento per autotutela: ricevo un avviso di raccomandata (modello 26) e il 21 gennaio 2015 ritiro l'atto riguardante una ammenda per una riduzione ici del 2009. Il timbro postale sulla busta era del 19 dicembre 2014, poi viene timbrato dall'ufficio postale dove l'ho ritiro in data 22 gennaio 2015 Quindi…
Notifica di un atto giudiziario inviato via posta e il plico torna al mittente prima della compiuta giacenza- Quali conseguenze?
Faccio seguito alla mia precedente domanda perché mi sono recata oggi in posta per ritirare un atto giudiziario proveniente da un non meglio identificato studio legale pensando si trattasse dell'atto di pignoramento presso terzi. Con mia enorme sorpresa ho scoperto che l'atto non era più giacente presso le poste ma…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su costituzione in mora del debitore - la notifica. Clicca qui.

Stai leggendo Costituzione in mora del debitore - La notifica Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 16 luglio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria procedure di recupero crediti azioni esecutive ed espropriazione dei beni del debitore Inserito nella sezione recupero crediti.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?